Roma, 8 feb – Trionfo azzurro nel curling. L’Italia conquista uno storico oro alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022. Gli “scacchi sul ghiaccio” ci consegnano la medaglia più prestigiosa, ottenuta da Stefania Constantini e Amos Mosaner che oggi hanno sbaragliato nel doppio misto i rivali della Norvegia per 8-5. Un oro storico dicevano, perché per l’Italia è in assoluto la prima medaglia olimpica, in una disciplina a cinque cerchi per la prima volta nel 1924 e poi dal 1998 ad oggi.

Italia oro nel curling, storico successo

Un successo inaspettato dunque. Strepitoso anche perché la coppia italiana ha vinto tutte e 11 le partite disputate: le prime nove del girone eliminatorio, la semifinale e la finale contro il duo norvegese, la coppia formata da Kristin Skaslien e Magnus Nedregotten. Quest’ultima gara Constantini e Mosaner l’hanno oltretutto letteralmente dominata, portandosi aventi per 6-2 all’intervallo e controllando i successivi end senza particolari problemi, fino al punto decisivo di Constantini. Oro Italia, argento Norvegia e bronzo alla Svezia che ha battuto la Gran Bretagna nella finalina per terzo e quarto posto. Nessuno prima dell’inizio delle Olimpiadi di Pechino avrebbe davvero scommesso sulla vittoria dell’Italia che invece, ancora una volta e anche nel curling, sa essere più forte di tutti.

Chi sono gli atleti italiani

Stefania Constantini ha 22 anni, è nata a Pieve di Cadore e da sempre vive a Cortina d’Ampezzo. Al suo esordio olimpico ha centrato un incredibile oro, dopo aver partecipato ai Giochi Olimpici giovanili del 2016 a Lillehammer e aver ottenuto nel 2017 la medaglia di bronzo agli Europei di San Gallo, in Svizzera, con la squadra femminile italiana.

Amos Mosaner compirà 22 anni il prossimo 12 marzo. Bronzo agli europei del 2018 e a quelli del 2021, si era già aggiudicato due ori agli Europei Juniores nel 2012 e nel 2013. Argento invece alle Olimpiadi Giovanili di Innsbruck nel 2012.

Alessandro Della Guglia

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta