Roma, 14 mar – Emanuela Tittocchia, conduttrice e star di reality show, ospite di Federica Panicucci a Mattino Cinque dichiara ciò: “Ho conosciuto il figlio del mio parrucchiere e mi sono in un certo senso innamorata di questo bambino di 11 anni“.

Il rapporto tenero con un ragazzo di undici anni

E’ stata proprio la platinata conduttrice, però, a introdurre lo scabroso argomento. “C’è una cosa che mi ha stranito” esordisce. “So che hai un rapporto particolare con un ragazzino che aveva 11 anni“. La Tittocchia, fatta la doverosa premessa che l’argomento è difficile da trattare, passa a spiegare il peculiare rapporto che c’è tra lei e il ragazzo, oggi quattordicenne. “È molto difficile per me parlare di questa cosa e spesso mi hanno detto cose pesanti” dichiara la donna, ex fidanzata dell’attore Fabio Testi (scaricato in diretta durante il reality La Talpa) . “Ho sempre dormito con lui e quello che mi piace di lui è che mi fa divertire” confessa. “Abbiamo fatto delle vacanze insieme” aggiunge “non c’è nessuna complicazione, lui è il mio uomo ideale, puro, divertente“.

Lo sdegno del pubblico


Quando capisce l’enormità della sparata appena pronunciata, prova goffamente a riaggiustare il tiro: “So che è difficile, i suoi genitori sono tranquilli ma quando ho sentito dire a lui delle cose sulla sfera sessuale, ho fatto tanti passi indietro. Lui ora parla di questo argomento come un adulto e quindi ho un po’ frenato. Noi non ci vediamo in quel modo». Enrico Silvestrin, attore e volto noto della ormai defunta Mtv Italia, le  consiglia caldamente la consulenza di analista secondo lui, infatti, il rapporto tra la Titocchia e questo adolescente non è sano (e come dargli torto). Anche la conduttrice ci mette il suo: “Te lo dico proprio chiaro, mio figlio non dormirebbe mai nel letto con … poi magari sono io un po’ all’antica”.

Il caso dell’insegnante di Prato

La Tittocchia  prova ancora a tirarsi fuori dall’impasse eppure si impantana ancor di più: “Mi piacerebbe che il mio uomo ideale fosse generoso, puro e spontaneo come lui. Non sono innamorata di lui, ma ci sto bene. Capisco che sia strano da capire. Mi dà consigli, mi parla, è più adulto di me su certe cose“. Nessuno mette in discussione l’ipotetica maturità di un ragazzo di quattordici anni rispetto a questa signora che non é sufficientemente matura nemmeno per tacere al momento opportuno. Provate ad immaginare se fosse stato un uomo a confessare, con quella punta di pudicizia confezionata a favor di camera, di dormire con una bambina: immaginate solo il panico scatenato dalle femministe nostrane che leste ad indignarsi per futili motivi, adesso, opportunamente, tacciono.

La signora Titocchia sente di poter parlare così di questo rapporto “speciale” perché in soccorso le arriverebbe puntuale l‘uomo medio italiano, a dispiacersi di non aver avuto un'”amica” così a quattordici anni e via con le battute di caserma. Le stesse battute scatenate dal caso della professoressa di ripetizioni che, a Prato, ha fatto sesso con un quattordicenne e, udite udite, lo ha reso padre. Questo tipo di conseguenze però i commentatori à la “Alvaro Vitali” non le considerano.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Incesto e pedofilia prossimamente sdoganati. Poi avremo la defecazione libera in strada promessa come diritto dalla sinistra del progresso globale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here