Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 5 mar – Vittorio Feltri è veramente infuriato contro Barbara D’Urso e la accusa di averle tenuto un agguato per “santificare” Asia Argento e farlo sentire braccato. Una volta lasciato lo studio di Live – Non è la D’Urso, il patron di Libero le ha rivolto alcuni scorrettissimi tweet al vetriolo.

Feltri contro la Argento

Feltri era ospite dalla D’Urso nel su contenitore pomeridiano ed è stato messo faccia a faccia con Asia Argento dalla conduttrice partenopea. Il direttore di Libero come tutti ben sanno in passato è stato molto critico sia nei confronti dell’attrice che nei confronti dell’intero movimento Me Too, considerato da lui un grande “rumore per nulla”. Harvey Weinstein, l’uomo che avrebbe violentato la Argento quando lei aveva ventuno anni, è stato negli scorsi giorni condannato da un tribunale di New York per molestie nei confronti di due sue collaboratrici a fronte di 105 capi d’imputazione. Forte di questo fatto, la Argento è passata ad attaccare Feltri, accusandolo di averla definita a più riprese una prostituta. Feltri, nonostante il temperamento esplosivo, ha mantenuto una calma stoica e si difeso: “Riconosco alla signora un merito, quello di aver fatto venir fuori questo casino. Non ho definito la signora Asia Argento una ‘prostituta’, non mi permetterei mai. Rispetto la signora Asia e mi piace anche”

Ma la Argento ha già “condannato”

“Non ho detto che lei è una prostituta” ha continuato Feltri “ho detto che una donna che accetta di fare del sesso con qualcuno per trarne un vantaggio è prostituzione. Mi pare però che nella giurisprudenza quando si accusa qualcuno bisogna avere delle prove.” La Argento però ha continuato ad accusare il direttore di Libero alzando i toni e la voce. Quando Feltri si è trovato nell’incapacità di rispondere alla Argento, ha minacciato di andarsene: “Dato che non mi fate parlare me ne vado. Barbara dille di stare zitta, già sono stato in attesa come un coglione fuori di qui”, ha protestato. E poi:  “Mi invitate alle dieci e un quarto e neanche tu mi fai parlare. Se per tre minuti non mi rompete le palle…”. La D’Urso ha provato blandamente a calmare gli animi, più interessata all’audience che al contraddittorio, e a Feltri questo non è sfuggito.

I tweet contro la D’Urso

Una volta a casa ha affidato ai social tutto il suo disappunto nei confronti del programma e della conduttrice: “Barbara D’Urso mi ha teso un agguato per santificare Asia Argento. Il suo programma è un canile. Non solo mi ha impedito di parlare, ma le sue segretarie, come le chiama lei, mi hanno trascinato nello studio dove non volevo andare fiutando lo schifo. Scemo io”. Poi, sempre su Twitter, Feltri ha rincarato la dose: “Se dovessi scegliere tra la D’Urso e il virus scarterei lei“.

Ilaria Paoletti

1 commento

Commenta