Londra, 25 giu – Morrissey ha riaffermato il suo sostegno al partito sovranista britannico For Britain Movement fondato dall’attivista Anne Marie Waters che inizialmente faceva parte dell’Ukip di Nigel Farage. E proprio di lui, l’ex leader degli Smiths dice che “sarebbe un buon primo ministro“.

Sostenitore del For Britain Movement

Morrissey è già stato recentemente al centro delle polemiche per la sua decisione di indossare, appunto, il distintivo del  For Britain Movement mentre era ospite al The Tonight Show con Jimmy Fallon. Ha quindi deciso di passare al contrattacco rilasciando un’intervista al proprio nipote, Sam Etsy Rayner, e pubblicandola sul proprio sito web. “Il Regno Unito ora è un posto incredibilmente pericoloso, e penso che abbiamo bisogno di qualcuno che mette un freno a questa follia e parli per tutti”, ha detto. “Credo che Anne Marie Waters del For Britain Movement sia questa persona. È estremamente intelligente, ferocemente devota a questo paese, è molto coinvolgente e anche molto divertente, a volte “.

“Ormai siamo tutti razzisti”

Quando gli è stato chiesto come si sentisse ad essere chiamato razzista per i vari commenti controversi che ha fatto in passato, ha risposto: “Se chiami qualcuno razzista, nella Gran Bretagna di oggi, significa che hai finito le parole. Stai chiudendo il dibattito e stai scappando. La parola “razzista” non ha senso, ora come ora. Alla fine tutti preferiscono la propria razza … questo rende tutti razzisti?“.  Morrissey ha quindi commentato i precedenti commenti che hanno fatto sì che venisse indicato come razzista, come quelli che fece sui cinesi definendoli una “sottospecie” umana, e anche quella in cui espresse la sua opinione rispetto alla pretesa di avere una certificazione per la macellazione halal della cultura islamica. Morrissey, fervente vegano, ha detto che tale pretesa che “richiede una certificazione che può essere data solo dai sostenitori di Isis”. Non c’è che dire, tra il padrino degli Smiths che è sempre più scorretto, Liam Gallagher che si accanisce contro Sadiq Khan e Noel Gallagher che difende il voto dei brexiters, anche i paladini della storica new wave e del brit pop si scoprono sovranisti – con buona pace dei loro fan liberali e democratici.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Non odio la razza nera, ma non sono ipocrita e non mi piace e non mi interessa condividere con lei il mio paese.
    Amo la mia razza anche se molto “difettosa” e malata, ossia quella bianca.
    Ad ognuno il suo e basta con questo caffè/latte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here