Roma, 21 ago – Marco Travaglio è, prevedibilmente, uno dei maggiori fan di Giuseppe Conte alla luce di quanto espresso dall'”avvocato degli italiani” nel discorso di ieri che altro non è stato se non un attacco frontale a Matteo Salvini.

Travaglio tifa Conte-bis

Travaglio, direttore de Il Fatto Quotidiano, si domanda perché mai sia stato necessario far dimettere Conte. “Uno così dovrebbe dimettersi” scrive e si domanda come mai “non lo rincorrono tutti per affidargli un nuovo governo”. E’ palese dunque che Travaglio “tifi” per il Conte-bis.

Salvini è un “Cazzaro Verde”


Ovviamente, Travaglio si impertica in una sviolinata pro Conte, sostenendo che tra lui e Salvini vi sia un “abisso morale, intellettuale e dialettico”. Il “Cazzaro Verde” nomignolo scelto da Travaglio per Salvini, con la decisione di far andare il governo in crisi questo agosto, avrebbe commesso “l’ennesimo harakiri mediatico“. Secondo Travaglio, Salvini avrebbe sperato di spaventare Conte, “riducendosi a fargli le faccette”. Non solo, per Travaglio Salvini altro non é che uno “scolaretto bullo e somaro” e da Giuseppe Conte avrebbe ricevuto “una lezione di politica, democrazia, diritto parlamentare e costituzionale”.

“Conte è sovranismo dal volto umano”

“Non sapeva che dire” dice ancora Travaglio del leader della Lega “meglio sbaciucchiare rosari e sacri cuori“. Conte, invece, secondo Travaglio sarebbe “l’interprete più apprezzato di un populismo-sovranismo dal volto umano che ottiene risultati in Italia e in Europa” perché non sarebbe un “uomo dell’establishment né del vecchio centrosinistra”. “Ora il Cazzaro” conclude Travaglio “è al punto più basso della sua parabola politica. Solo il Pd può salvarlo. E pare che, ancora una volta, stia lavorando per lui”.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. Se devo pensare ad un bullo e somaro mi viene in mente Travaglio piu’ che Salvini.E’ un parere personale identico a quello espresso da Travaglio su Salvini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here