Roma, 12 lug – Cosa non si farebbe per un po’ di pubblicità, soprattutto se ormai si è spariti dalla scena da un bel po’ di tempo. Valeria Marini ieri sera ha pensato bene, ad esempio, di fare il bagno nella fontana di Piazza di Spagna, ridendo, “ballando” e canticchiando di fronte alle persone presenti in zona (molti turisti) più o meno impassibili. Un grottesco tentativo di imitare Anita Ekberg nella fontana di Trevi, con la leggerissima differenza che in quel caso si trattava di una scena (mitica) di un film (non uno qualunque).

La dolce vita della Marini, dopo il declino dell’ex marito Vittorio Cecchi Gori, è andata pian piano appassendosi, eppure, con tutta evidenza, la showgirl non si rassegna all’eclissi della sua carriera. L’infelice trovata, a prescindere dal risalto mediatico ottenuto, le è costata un Daspo e una multa da 550 euro. Quisquilie, ma non è altro che una “balottellata” ai piedi della scalinata di Trinità dei Monti. Il trionfo dell’inutilità volgare.

La showgirl 52enne, che aveva deciso di festeggiare con questo arguto gesto la fine delle registrazioni del videoclip del suo nuovo singolo estivo “Me gusta” (di sicuro successo) oggi ha fatto sapere di essersi pentita. “Chiedo scusa, lontano da me non portare rispetto a un capolavoro come la Barcaccia: pagherò come giusto la multa”, ha dichiarato la Marini. Vista la somma, chissà che faticaccia.

Peccato che ieri poi, il suo gesto lo aveva definito “un bagno stellare” e “per cui tutta la folla mi veniva dietro ballando e ad un certo punto è venuta una vigilessa molto simpatica che mi ha detto che si stava creando il panico, così scherzosamente l’ho invitata a ballare con noi e lei mi ha risposto: ‘ma no no!’”. Ecco, no.

Alessandro Della Guglia

Commenti

commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here