Rogerio-CeniRoma, 8 dic – Quella di Rogerio Ceni è una di quelle storie che rendono così attraente il calcio sudamericano. Storie che hanno poco a che fare con gli ingaggi, con gli sponsor, con i diritti di immagine e con gli scarpini colorati. Quella di Rogerio Ceni, 42 anni da Pato Branco maglia numero 01 (zerouno) sulle spalle, è la storia di un portiere che ha segnato 131 gol in carriera – 69 su rigore 61 su punizione e uno su azione – tutti con la stessa maglia quella bianca nero e rossa del San Paolo. Per 1237 volte ha indossato quella divisa. Per venti volte con quella maglia addosso ha alzato un trofeo e ora ha annunciato che il prossimo undici dicembre scenderà per l’ultima volta davanti agli 80mila del Morumbi per dire addio al calcio giocato. Dopo aver perso in poco meno di un anno Riquelme e Blanco, il calcio sudamericano saluta un altro dei suoi più gloriosi protagonisti.

mito rogerioResterà comunque nella storia Rogerio Ceni. Ci resterà per questa sua dote, anch’essa tutta sudamericana, di portiere-goleador (ricordate Chilavert, Higuita, Campos?), per quel suo piede destro molto brasiliano, ma va ricordato che Rogerio Ceni anche con le mani non se la cavava affatto male. Chiedere al Liverpool di Gerrard e compagni per conferma. I reds nel 2005 si videro alzare la coppa intercontinentale davanti agli occhi proprio dal portiere brasiliano, votato quell’anno miglior giocatore del torneo, grazie alle parate con cui di fatto permise ai paulisti di diventare campioni del mondo per club. Lui che, tra l’altro, campione del mondo lo era già, anche se in quel 2002 non fece neanche una presenza coi verdeoro allora guidati da Scolari.
Ma alla fine ha poca importanza, lui per 16 volte la maglia del Brasile l’ha indossata. L’unica oltre a quella del San Paolo. In 25 anni 1253 partite e due sole maglie.

Numeri più unici che rari come ricorda uno striscione dei tifosi del San Paolo: todos tem goleiros sò nòs temos Rogeiro (tutti hanno un poritere, solo noi abbiamo Rogeiro).

Rolando Mancini

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here