chieti_calcio_copiaChieti, 11 nov – “Mi piace l’odore del napalm al mattino”, il Tenente Colonnello William “Bill” Kilgore (Robert Duvall) si consegna alla storia del cinema, nella pellicola Apocalypse Now, in una delle citazioni più famose su cellulosa. Non avranno pensato lo stesso, del mattino, i calciatori del Chieti, formazione abruzzese facente parte del girone F della serie D, che per tutta la settimana si alleneranno al sorgere del sole.

Domenica scorsa la sconfitta 2-1 contro l’Isernia non è piaciuta al presidente Giorgio Pomponi che, dall’alto del suo mandato, ha costretto i suoi uomini ad una levataccia per iniziare gli allenamenti alle 6:30. L’allenatore Donato Ronchi spiega: “Non è una punizione, ma un segnale, i giocatori devono capire che il loro atteggiamento è sbagliato”. Così fino a venerdì la compagine neroverde si recherà, all’alba, allo stadio Angelini per preparare il derby di domenica contro il Giulianova.

Pomponi ha rincarato la dose: “Essere giocatori di calcio è un privilegio. Chi non capisce l’importanza del progetto Chieti, può tranquillamente scegliere di non farne più parte”, parole sacrosante che saranno piaciute all’anima calda del tifo teatino.

Lorenzo Cafarchio

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here