Tel Aviv, 4 set – Nel pomeriggio di ieri dopo le vittorie contro Israele e Ucraina arriva la prima sconfitta per la nazionale italiana che nonostante la grinta e il cuore, deve far a meno di un buon Nicola Melli nella seconda parte della gara e cede alla sua tradizionale bestia nera, la Lituania, per 78 a 73. La chiave della gara era la differenza tecnica sotto canestro a favore dei lituani, ma bisogna anche registrare una grande prestazione di Juskevicius (20 punti) e Kuzminskas (14 punti) che sono partiti dalla panchina, le seconde linee della Lituania infatti a fine partita mettono a referto 37 punti contro i 15 di quelle azzurre.

I ragazzi di Ettore Messina scendono in campo con il piglio giusto e aprono il primo quarto con un mini parziale di 2-11, i lituani accorciano il divario con un contro parziale e si portano a -2. Le triple di Datome e Belinelli ci portano al massimo vantaggio +10 dopo 5′ di gara. Le percentuali altissime degli azzurri dall’arco non possono durare a lungo e la Lituania si risveglia con l’ingresso di Juskevicius e Kuzminskas che martellano dai tre punti e annullano lo scarto, 23-23 a fine quarto. Il secondo quarto è lo spartiacque della partita, i lituani fanno sbandare le seconde linee azzurre e l’ingresso del quintetto base deciso da Messina non cambia la musica, arriva così il massimo vantaggio lituano (38-25). I canestri di Datome e Filloy fanno muovere il tabellino per l’Italia, ma alla fine della prima frazione saranno solo 9 i punti messi a referto e il risultato è 41-32 per la Lituania.

Nella seconda frazione l’Italia perde Melli per un risentimento al tendine rotuleo di un ginocchio, pedina fondamentale fino a quel punto della partita. Dopo un scambio di triple iniziale, Kalnietis e Juskevicius allungano il divario tra le due squadre 55-41. Il capitano azzurro Datome insieme a Filloy ricuce lo strappo con sei punti e il terzo periodo si chiude sul 57-49. Messina nell’ultimo quarto abbassa il quintetto inserendo Burns e Datome sotto canestro, il capitano e Belinelli provano a riaprire i giochi riducendo lo scarto a -6 ma nell’azione successiva un fallo antisportivo di Datome sul centro lituano Valanciunas riporta lo svantaggio sul -9. Nei minuti finali gli azzurri tentano di insidiare la Lituania con una tripla di Filloy e un canestro impossibile di un immenso Gigi Datome, ma la schiacciata di Valanciunas a due dal termine chiude i conti 74-66.

Negli ultimi secondi l’Italia contiene lo scarto -5, utile per la classifica alla fine del girone. La prima sconfitta degli azzurri in questo torneo non ci deve far disperare, la prova di ieri ha dimostrato che questa squadra può andare lontano e raggiungere le fasi finali ad Istanbul, infatti l’Italia ha tenuto testa ad un avversario più forte come la Lituania, che nonostante il passo falso con la Georgia resta la favorita del girone B. Oggi gli azzurri riposano e nel prossimo incontro affronteranno la Germania, sconfitta ieri da Israele. L’appuntamento è per domani alle ore 17,30 sempre allo Yad Elyiahu di Tel Aviv (diretta su SkySport2).

LITUANIA– ITALIA 78-73 (23-23; 41-32; 57-49)

Lituania: Juskevicius 20 punti, Kuzminskas 14, Valanciunas 13.

Italia: Datome 24, Belinelli 14, Filloy 10.

LE ALTRE GARE DEL GIRONE B

GERMANIA – ISRAELE 80-82

GEORGIA – UCRAINA 81-88

Guido Bruno

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here