Montreal, 10 giu – Spettacolare. L’unico modo per descrivere in maniera esaustiva la performance di Sebastian Vettel in Canada. Dopo una disastrosa sessione di prove libere, il ferrarista domina le qualifiche sbriciolando il record della pista segnando un 1.10.764 a quasi un decimo dal finlandese Valtteri Bottas.

La gara inizia con una partenza a razzo di Vettel seguito da Bottas e Verstappen che battagliano per la seconda posizione. Il finlandese avrà la meglio. Subito, alle prime curve, tremendo impatto tra Stroll e Hartley. Il pilota di casa della Williams accusa una foratura anche se, più che altro, sembrerebbe un tentativo estremo di tenere dietro l’australiano della Toro Rosso. All’ottavo giro, Vettel è primo saldamente a 1.7 secondi da Bottas seguito a ruota da Verstappen a sua volta insidiato da Lewis Hamilton. Nelle retrovie è il pilota dell’Alfa Romeo Sauber, Charles Leclerc, a dare spettacolo. Il monegasco contiene, infatti, gli attacchi di un Fernando Alonso in visibile difficoltà. Hamilton, al decimo giro, accusa problemi di potenza. Vettel ne approfitta e allunga sul compagno del campione del mondo in carica. Dopo il pit stop, Hamilton è sesto. A 40 giri la situazione è già molto ben delineata con Seb in prima posizione seguito da Bottas, Verstappen, Ricciardo, Hamilton e Raikkonen. A seguire le due Renault di Hulkenberg e Sainz. Alonso, nel frattempo, viene richiamato ai box. Gara finita per lui nel giorno dei suoi 300 GP. La classifica resterà invariata fino alla fine della gara con Vettel che va a vincere il GP del Canada davanti a Bottas e Verstappen. Ottima prestazione delle Renault e di Ocon con Leclerc che va ancora a punti chiudendo la top 10.

Vettel, con questa vittoria, riprende la leadership del mondiale portandosi a + 1 su Hamilton. Risultato straordinario per la Ferrari che non vinceva a Montreal dal 2004 con Micheal Schumacher. Proprio nel 2018, tra l’altro, arriva ancora una vittoria della rossa di Maranello dopo 40 anni dal successo, sempre con la stessa vettura, di un’altra leggenda della F1 alla quale è stato intitolato il circuito sul fiume San Lorenzo: Gilles Villenueve.

Tommaso Lunardi

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here