Roma, 16 mar – Conto alla rovescia per il Campionato di Formula 1 al via domani con il Gran Premio d’Australia: 10 scuderie in gara e 20 piloti pronti a darsi battaglia. La Regina delle competizioni motoristiche si articolerà in 21 gran premi che si terranno in tutti i continenti. Come sempre sono state inserite alcune variazioni al regolamento tecnico come ad esempio l’ala posteriore delle vetture che è stata allargata ed alzata mentre l’ala anteriore è stata allargata e privata di tutti i flap superiori. Il peso massimo della benzina contenuta a bordo è stato portato da 105 a 110 kg e, da quest’anno, anche i piloti saranno obbligati a rispettare un peso minimo fissato sugli 80 kg; in caso contrario ci penserà la zavorra a colmare il divario tra il peso effettivo e gli 80 kg previsti. In questa stagione poi per i pneumatici saranno consentiti solo tre colori: bianco, giallo e rosso.

Come tutti gli appassionati sanno, solo due case automobilistiche avevano mostrato con largo anticipo le nuove livree, Ferrari e Mercedes, e solo durante le prove di Barcellona, tenutesi a febbraio 2019, si sono potute vedere tutte le altre.

Le immagini che alleghiamo sono state realizzate da Sauro Torreggiani, uno degli illustratori del settore tra i più bravi al mondo, soprannominato dai i suoi estimatori il “Michelangelo dei motori“. Mantovano, 62 anni, oltre a realizzare i disegni delle monoposto Formula 1 2019, da tre anni è al lavoro ad un progetto mai realizzato prima d’ora: la “wikipedia” di tutte le vetture che hanno partecipato ai campionati del mondo c onduttori e Costruttori, di cui si celebreranno i 70 anni nel 2020. Una carrellata che metterà in fila le macchine dei campioni e dei buoni ultimi di cui spesso non viene conservata nemmeno una foto. Le 1268 auto fino ad ora disegnate, delle circa 1500necessarie per completare la serie sono pubblicate su www.P300.it, portale di automobilismo e sport motoristici, nella pagina dedicata.

Alcuni numeri danno l’idea di quanto questo illustratore sia apprezzato. Il profilo presente sul Forum di P300 è stato visionato 27mila volte; ogni singolo disegno pubblicato riceve dalle 5mila alle 8milavisualizzazioni mentre la pagina a lui dedicata ha totalizzato oltre 180mila aperture.

Per realizzare le sue “creazioni” Sauro Torreggiani parte da una foto che pesca dall’archivio fotografico personale composto di giornali, ritagli, monografie: “La passione per le quattro ruote l’ho sempre avuta, ancora prima di cominciare a parlare e il rombo dei motori mi ha cullato quando accompagnavo il mio babbo autista di camion”, racconta. “Sono sempre stato bravo nel disegno. Ho cominciato a riprodurre i modelli intorno al 1975 su cartoncino, prima a mano con il rapido e il curvilinee. Nel 2012 sono passato al digitale studiando i programmi di illustrazione. Non sono mai andato a scuola di disegno e non ho mai seguito corsi”.

Contrariamente a quanto succede per gli appassionati di questo settore, che hanno grande ammirazione per i piloti, Sauro Torreggiani ha sviluppato una predilezione per i progettisti e gli ingegneri, figure solitamente poco conosciute e meno raccontate: “ComeEnzo Ferrariconsidero i piloti  un male necessario. Sono i progettisti i veri geni di questo ambiente, uomini che sento vicini alla mia sensibilità che nel lavoro hanno messo passione, cuore, tempo, soldi, sogni. Pochi di loro hanno fatto fortuna, tantissimi ci hanno rimesso tutto” racconta. “Ho un trasporto particolare per la figura dell’ingegnere inglese Paul Emery che lavorò negli anni ’50. Un genio folle capace di progettare e realizzare un motore 8 cilindri a due tempi montando il motore di un’autopompa per una macchina che non è mai scesa in pista. Ho ammirato tanto anche il progettista Colin Chapman, l’italiano Mauro Forghieri. Professionisti capaci di mettere a punto dal motore ai sedili fino alla carrozzeria: un uomo solo per una macchina intera.

Tenacia, determinazione e un pizzico di follia caratterizzano anche il lavoro di Torreggiani e il suo progetto di disegnare la collezione che mai nessuno ha ancora messo insieme e che sarà completata nel 2020 in contemporanea con i festeggiamenti per i 70 anni del campionato del mondo piloti e costruttori di Formula 1.

Antonietta Gianola

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here