Roma, 29 nov – Il biscione mancava dal circus delle monoposto da ormai 30 anni. Tanti ce ne sono voluti perché Alfa Romeo tornasse a calcare il palcoscenico delle corse per eccellenza, la Formula 1.

L’annuncio è stato dato dalla svizzera Sauber, che ha definito nei giorni scorsi un accordo di collaborazione con Alfa Romeo. La storica casa automobilistica italiana diventerà primo sponsor della scuderia fondata da Peter Sauber, che prenderà il nome di Alfa Romeo Sauber F1 Team.

F1 alfa romeoL’intesa sarà pluriennale e non si limiterà alla sola sponsorizzazione, spazierà infatti anche nell’ambito dello scambio delle conoscenze tecniche e ingegneristiche nell’ambito di una cooperazione a tutto tondo. Non un’operazione puramente commerciale dunque, ma una vero e proprio ritorno da protagonisti sui circuiti iridati da parte di Alfa Romeo, che dopo anni di difficoltà è di nuovo pronta per il grande passo.

“Alfa Romeo, tornerà in Formula 1 dopo un’assenza di oltre 30 anni: è un marchio storico che ha contribuito a fare la storia di questo sport, che si unirà ad altre case automobilistiche presenti in Formula 1 e che beneficerà anche della condivisione di tecnologia e know-how strategico con un partner di esperienza indiscussa come la Sauber”, ha spiegato Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fca. “Gli ingegneri e i tecnici dell’Alfa – ha continuato Marchionne – che hanno già dimostrato le loro capacità con Giulia e Stelvio, i modelli appena lanciati, avranno l’opportunità di mettere questa esperienza a disposizione del team Sauber e i tifosi dell’Alfa Romeo avranno l’opportunità di supportare una casa automobilistica determinata a scrivere un nuovo entusiasmante capitolo nella sua storia sportiva unica e leggendaria“.

Nicola Mattei

1 commento

Commenta