Circuito del Mugello, 3 giu – Gara al cardiopalma in quel della MotoGp targata Italia. Dopo due giorni di libere comandate indiscutibilmente dalla Suzuki di Iannone, le qualifiche di ieri hanno visto capeggiare la Yamaha di Valentino Rossi, seguito da Jorge Lorenzo e Maverick Viñales. Apre la seconda fila lo stesso Iannone tampinato da Petrucci su Ducati Pramac e il campione del mondo Marc Marquez, solo settimo Andrea Dovizioso.
Gli ingredienti per una gara perfetta ci sono tutti: sole battente, 30 gradi e un tifo da far impallidire eventi più blasonati. Alle ore 14 scatta il verde del Gran Premio d’Italia al Mugello che vede staccarsi subito la Ducati dell’ex “desaparecido” Jorge Lorenzo. Scattano bene tutte le Ducati, anche quella di Dovizioso, che inizia la sua rincorsa. È comunque il solito Marquez a dare spettacolo, commettendo però l’ennesima scivolata al quarto giro dall’inizio della gara, finendo nelle retrovie. Il vero spettacolo è stata in realtà la battaglia per la terza posizione, dove la Yamaha di Rossi si scontra con le Suzuki di Iannone e Rins e con la Ducati Pramac di un Danilo Petrucci in grande spolvero, tra sorpassi e controsorpassi degni di nota per 10 giri buoni sui 23 di gara. La spunta, quindi, un Rossi decisivo che all’ultimo giro rischia di mangiarsi anche la Ducati di Dovizioso in seconda posizione, ormai esausto e con le gomme alla tela. Primo posto iindiscusso per il maiorchino di casa Ducati, che ormai può guidare in maniera più libera stante l’imminente cambio di casacca. Quarto posto per Iannone, vittorioso nel duello interno di casa Suzuki con Rins che si piazza quinto, seguito da Cal Crutchlow. Grande dispiacere per il nostro Petrux che chiude settimo dopo una gara straordinaria.
Ecco quindi l’ordine di arrivo della manche italiana del motomondiale e la classifica aggiornata
1) Jorge Lorenzo (Ducati)
2) Andrea Dovizioso (Ducati)
3) Valentino Rossi (Yamaha)
4) Andrea Iannone (Suzuki)
5) Alex Rins (Suzuki)
6) Cal Crutchlow (Honda)
7) Danilo Petrucci (Ducati)
8) Maverick Vinales (Yamaha)
9) Alvaro Bautista (Ducati)
10) Johann Zarco (Yamaha)
11) Pol Espargaro (KTM)
12) Hafizh Syahrin (Yamaha)
13) Tito Rabat (Ducati)
14) Bradley Smith (Ducati)
15) Franco Morbidelli (Honda)
16) Marc Marquez (Honda)
17) Xavier Simeon (Ducati)
18) Takaaki Nakagami (Honda)
1) Marc Marquez (Honda) – 95 punti
2) Valentino Rossi (Yamaha) – 72
3) Maverick Vinales (Yamaha) – 67
4) Andrea Dovizioso (Ducati) – 66
5) Johann Zarco (Yamaha) – 64
6) Danilo Petrucci (Ducati) – 63
7) Andrea Iannone (Suzuki) – 60
8) Cal Crutchlow (Honda) – 56
9) Jack Miller (Ducati) – 49
10) Jorge Lorenzo (Ducati) – 41
Tommaso Ceccarelli

Commenta