immigratiRoma, 9 dic – Adesso si dice “irregolari”. Una volta, molto più semplicemente, si sarebbe detto: “Immigrati clandestini”. Ecco, l’80% degli stranieri che arrivano in Italia e su cui si esercita la retorica dei profughi in fuga dalla guerra rientra in questa categoria: sono irregolari, clandestini, “migranti economici”, comunque gente che viola illegalmente una frontiera senza averne alcun diritto. A dirlo non è una fonte sospettabile di razzismo: si tratta del commissario Ue Dimitris Avramopoulos, secondo il quale la stragrande maggioranza degli immigrati che arrivano in Italia – ben “l’80%” circa secondo l’ultima stima, ovvero 4 su 5, sono economici, quindi da rimpatriare.

L’Ue, avverte Avramopoulos, non ha intenzione di “cambiare i criteri” per aggiungere nazionalità a quelle che già possono beneficiare dei ricollocamenti, cioè, eritrei e siriani. I migranti che arrivano sulla rotta del Mediterraneo centrale – in tutto 174.296 nel 2016 (dati Unhcr al 7 dicembre, il 24% in più rispetto al 2015, quando erano stati 153.842) provengono soprattutto dai Paesi dell’Africa sub-sahariana, quindi – eritrei a parte – tutti gli altri non sono candidabili per la ridistribuzione. Secondo i dati dell’Unhcr solo il 24% degli immigrati arrivati in Italia quest’anno giungono dai primi dieci Paesi “refugee-producing”. Il primo Paese di provenienza dei migranti è infatti la Nigeria (21%), il secondo l’Eritrea (12%) e a seguire Sudan, Gambia, Costa d’Avorio (7%) e poi ancora Guinea (6%); Somalia, Mali, Senegal (5%) e Bangladesh (4%).


Giorgio Nigra

Commenti

commenti

4 Commenti

  1. ma come ? io leggevo tutto commosso una intervista ad una delle Nigeriane respinte a Goro (con gli otto bambini OPS ! no non c’era nessun bambino) che dichiarava: “Quando avevo cinque anni mia mamma e mio padre sono morti e sono stata affidata ai nonni. Purtroppo mio zio ci maltrattava, ci faceva stare molto male e sono scappata” sta a vedere che avere uno zio antipatico non è proprio come scappare dalle foibe di tito o dal genocidio di Pol Pot.

  2. Immigranti clandestini, semplice. Reato = carcere e rimpatrio forzato. Questo è quello che accade a noi Italiani se andiamo per esempio negli USA, che sono nostri “amici”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here