Washington, 4 gen – Ennesima frecciata di Donald Trump all’indirizzo del Vaticano e di Bergoglio. Parlando ieri alla Casa Bianca dopo l’incontro con i congressisti democratici, il presidente Usa ha dichiarato che il muro di confine tra Usa e Messico non si può ritenere “immorale” perché anche il Vaticano ha delle mura difensive alte 40 piedi (circa 12 metri). “E’ uno dei muri più alti esistenti!”

“Solo un muro riuscirebbe a fermare il passaggio dei clandestini provenienti dal Messico “, ha ripetuto anche stavolta. Il presidente americano ha richiesto un fondo di 5 miliardi di dollari per costruire la barriera che promise ai suoi elettori nel 2016, ma i Dem si sono opposti causando una crisi. “Immorale? Prendete per esempio tutte le nazioni che hanno dei muri di confine: funzionano al cento per cento.” ha aggiunto. “Non cambierà mai. Un muro è un muro. La notte scorsa abbiamo fatto volare i droni fotografici sopra le persone che cercavano di attraversare il confine: l’unica cosa che li ha fermati è stato il muro“.

Le fortificazioni del Vaticano, alte circa dodici metri, furono terminate nell’852 d.C. su ordine del Papa leone IV in seguito ad un devastante saccheggio degli Ottomani. I rapporti tra Bergoglio e Trump non sono mai stati rilassati ed entrambi non sono nuovi a questo tipo di botta e risposta: un simile dibattito si era innescato durante la campagna elettorale del 2016 quando Papa Francesco disse “non è cristiano costruire muri anziché costruire ponti”. Uno degli assistenti di Trump rispose su Twitter postando una mappa del Vaticano e delle sue fortificazioni e commentando “incredibile il commento del Papa – considerando che il Vaticano è circondato al 100% da enormi mura”.

Il presidente Usa ha anche puntato il dito verso le misure di sicurezza dell’abitazione di Barack Obama a Washington, usandole come giustificazione per il muro di confine, twittando “Barack e Michelle Obama hanno costruito un muro alto tre metri intorno alla loro abitazione. Sono d’accordo, è totalmente necessario per la loro sicurezza. Gli Stati Uniti hanno bisogno della stessa cosa, in una versione leggermente più grande!”

Cristina Gauri

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

8 Commenti

  1. […] Con fonte Il Primato Nazionale TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE – ©RISCATTONAZIONALE – Seguici su Facebook e su Twitter googletag.defineSlot('/134284252/risnaz-300×250-2', [300, 250], 'div-gpt-ad-1503493129795-0').addService(googletag.pubads()).setTargeting();googletag.pubads().enableSyncRendering();googletag.enableServices();googletag.display('div-gpt-ad-1503493129795-0'); […]

  2. Che il Vaticano abbia delle mura di 12m è per difendere il centro della Cristianità in Italia.
    Il muro di Trump serve per non fare entrare clandestini.

    • Giusto, un bel muro per la difesa del centro della cristianità che al di fuori di codeste mura non viene affatto difesa dagli stessi prelati che auspicano l’ingresso indiscriminato di qualsivoglia non cristiano. Quando i prelati in questione saranno costretti all’abiura (quando non l’abbiano già fatto ora), solo allora si renderanno conto di aver allevato delle serpi in seno. “Non lasciatevi legare al giogo estraneo dei non credenti. Quale rapporto infatti può esservi fra giustizia e iniquità, o quale comunione fra luce e tenebre? Quale intesa fra Cristo e Bèliar, o quale collaborazione fra credente e non credente? (Cor. 2 6, 14-15).

    • Difesa della cristianità, non del messaggio di Cristo :
      “Converte gladium tuum in locum suum; omnes enim qui acceperint gladium gladio peribunt (Riponi la tua spada nel fodero, ché tutti coloro che avran messo mano alla spada di spada periranno.” Matteo (26,51-52)

  3. 1) A quel che leggo, una barriera di confine negli U.S.A. è stata effettivamente cominciata prima di Trump.
    2) Come segnale di nostre aperture, abbattiamo nelle nostre città mura storiche di 500 o 1000 anni fa???

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here