Nobel, quando Bassetti ridacchiava in faccia a Parisi (Video)

Roma, 5 ott – Causa Covid e manie da Hollywood di molti virologi, conosciamo più Matteo Bassetti che non il premio Nobel per la fisica Giorgio Parisi. In molti, inoltre, non ricorderanno di quando il medico genovese presenzialista tv rideva alle opinioni dello scienziato.

Parisi e i dati sul Covid

Giorgio Parisi, dell’Accademia dei Lincei, era ospite due mesi fa da Myrta Merlino a L’aria che tira e parlava del Covid, prevedendo che ci sarebbe addirittura stata una terza ondata (ora sappiamo che non è tanto lontano dalla verità). Parisi prevedeva anche qualora fosse arrivata un’altra variante del Covid, si sarebbe dovuta lanciare un’altra campagna vaccinale entro l’autunno. Non stiamo parlando dunque di un no vax o di un “negazionista” del Covid, come piace dire ai vari virologi di Facebook non appena gli si propone un punto di vista diverso sulla pandemia.

 

Bassetti se la ride

Secondo Parisi, inoltre, la diminuzione dei casi di Covid nel Regno Unito sarebbe cominciata prima della campagna vaccinale: “Io sono un fisico, so leggere i dati, è praticamente la mia specialità”. Parisi imputa il caso dei casi ad una conseguenza del lockdown più severo in Uk: Bassetti anche lui in collegamento, nel frattempo, se la ridacchia. Non è che controbatte, non è che chiede la parola. Ride di fronte ad una teoria legittima di un fisico poi diventato Premio Nobel, membro dell’Accademia dei Lincei, che ha un’opinione diversa dalla sua sull’efficacia della campagna vaccinale. Ma c’è da dire che Bassetti, a differenza di Parisi, è finito su un servizio di Chi: ad ognuno i suoi onori.

Ilaria Paoletti