Andiamo ad analizzare qui di seguito quali sono le formazioni del campionato italiano di Serie A che si sono maggiormente rinforzate nell’appena conclusasi sessione del calciomercato invernale.

Juventus

La squadra regina degli acquisti in questa sessione di calciomercato è stata senza dubbio la Juventus la quale è riuscita a mettere a segno un colpo imprevedibile ed a tratti sconvolgente: quello di Dusan Vlahovic, l’attuale miglior attaccante del campionato il quale ha lasciato la Fiorentina ed è arrivato con grande clamore a Torino mettendosi subito in mostra nella sfida di campionato contro il Verona.
Altro importante acquisto in casa bianconera è stato Denis Zakaria per il centrocampo mentre si è pensato anche al futuro investendo sul giovane Gatti. A rinforzare la rosa juventina ci ha pensato anche la coppia Arrivabene-Cherubini.
Se gli acquisti sono stati apprezzati dai tifosi, anche le cessioni hanno accontentato i sostenitori e la società dal momento che si trattava di giocatori fuori progetto come Ramsey, Bentancur e Kulusevski.
La sessione di calciomercato della Juventus è stata senza dubbio la più rivoluzionaria di tutte con la speranza che questo stravolgimento nella rosa possa portare ad un miglioramento dei risultati e della posizione in classifica. Una rivoluzione che sembrerebbe già annunciata dal momento che i migliori bookmaker autorizzati AAMS già notano un cambiamento nelle quote che riguardano la formazione bianconera.

Inter

Bene anche il mercato invernale dei nerazzurri. L’acquisto top per quanto riguarda i nerazzurri è senza dubbio quello di Robin Gosens, al quale si deve aggiungere anche l’arrivo di uno dei pupilli di Inzaghi: Felipe Caicedo.
Anche in casa Inter sono stati apprezzati anche i prestiti che hanno lasciato la maglia nerazzurra in questa sessione di calciomercato ovvero Sensi e Satriano.
Dunque, i nerazzurri hanno dimostrato si essere sempre presenti e svegli con la voglia di alzare ancora di più il proprio livello di gioco andando a rafforzare una rosa già forte.

Fiorentina

Nonostante la partenza di Vlahovic, la Fiorentina ha saputo reagire sul mercato molto bene andando ad acquistare Piatek, Cabral ed Ikoné.
In particolare, Cabral e Piatek avranno il compito di conquistare il proprio allenatore nel ruolo di prima punta, mentre Ikoné si presta a diverse interessanti soluzioni per quanto riguarda le corsie esterne.
Dunque, la società toscana si è mossa decisamente bene sul mercato e ci aspettiamo grandi cose dal suo girone di ritorno.

Atalanta

Anche l’Atalanta si è saputa muovere bene in questa sessione invernale del calciomercato facendo arrivare tra le proprie fila a cifre ragionevoli Boga dal Sassuolo e Mihaila dal Parma.
Grazie a questi buoni acquisti sono state anche maggiormente tollerate le partenze di Gosens, Lovato e Piccoli. Come negli anni passati, la squadra bergamasca ha pensato soprattutto al proprio futuro cercando di valorizzare al meglio i propri prodotti. Ecco perché la partenza di Gosens è stato un qualcosa di necessario, soprattutto perché non vi erano delle buone basi per poter rinnovare il contratto.

Roma

Una buona sessione di mercato anche per i giallorossi. Acquistati Sergio Oliveira e Maitland-Niles; ceduti Fazio, Villar, Calafiori, Mayoral e Reynolds non ritenuti abbastanza all’altezza dall’allenatore portoghese.
Mourinho soddisfatto ed anche i tifosi. Non ci resta che vedere come questi si muoveranno sul campo.

Sampdoria

Grandi movimenti anche in sede blucerchiata dove sono arrivati nomi non da poco come Sensi, Rincon, Sabiri, Magnani, Conti e Supryaga. Tutti nomi che rappresentano il presente ma anche il potenziale futuro della squadra sui quali poter costruire un progetto.
Con l’arrivo di Giampaolo sulla panchina della Samp sono stati lasciati partire Torregrossa, Dragusin, Adrien Silva, Chabot ed anche Ihattaren.
Le idee su cui è stato costruito il mercato della squadra ligure sembrano chiare ed in linea con le esigenze del tecnico e non sembrerebbe affatto male.

Empoli

La formazione toscana si è messa in luce in questa prima parte del campionato e da lei ci si aspetta che mantenga alte le aspettative anche per il girone di ritorno. A tale proposito, la dirigenza empolese si è mossa piuttosto bene sul mercato monetizzando al meglio la cessione di Ricci al Torino ed aumentando le soluzioni a disposizione di mister Andreazzoli acquistando Verre, Benassi, Kaczmarski e Cacace.
Bene anche la scelta di non cedere i propri gioiellini Bajrami e Zurkowski. Per loro c’è ancora tempo.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta