Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 6 mar – I malati per conoravirus in Italia sono saliti a 3.916, con un incremento di 620 persone in più rispetto a ieri. I morti sono 197, 49 in più rispetto alla giornata di ieri. I casi positivi, considerati malati e guariti, sono in totale 4.636. Sono dati riferiti dal commissario Angelo Borrelli, durante l’odierna conferenza stampa della Protezione Civile. Numeri purtroppo poco rassicuranti, ma la buona notizia (almeno una) è che i guariti sono 523, ovvero  l’11,28% del totale dei contagiati. La percentuale delle vittime è del 4,25% sul totale dei contagiati. Ad oggi i malati ricoverati in terapia intemsiva sono 462, dei quali 309 in Lombardia. La regione italiana più colpita dal virus è dunque anche con più contagiati in condizioni meno buone.

Il quadro regione per regione

Questo invece il quadro generale, regione per regione, stando sempre ai dati forniti dalla Protezione Civile: 2.008 i malati in Lombardia, 816 in Emilia Romagna, 454 in Veneto, 139 in Piemonte, 155 nelle Marche, 57 in Campania, 24 in Liguria, 78 in Toscana, 50 nel Lazio, 28 in Friuli Venezia Giulia, 22 in Sicilia, 15 in Puglia, 9 in Abruzzo, 10 in Trentino, 12 in Molise, 16 in Umbria, 4 in provincia di Bolzano, 4 in Calabria, 5 in Sardegna, 3 in Basilicata e 7 in Valle d’Aosta.

Durante la conferenza stampa della Protezione Civile è intervenuto anche Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità: “Emerge un dato importante che va a tutto merito del sistema sanitario e dei nostri professionisti: in tutte le fasce di età, la mortalità una volta stratificata, è più bassa rispetto ad altri contesti paragonabili”, ha detto Brusaferro, sottolineando poi che l’età media dei deceduti è di 81 anni e che le donne sono il 28%: “Nell’80-85% dei casi si è trattato di persone con due o più patologie – ha specificato l’esperto dell’Iss – quelle classiche cronico-degenerative: patologie cardiache, diabete, malattie epatiche, neoplasie”.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Io vedo solo apprendisti stregoni e qualcbe menagramo che va dicendo che falcidiera mezzo pianeta. Se morti in più ci saranno, più che al virus saranno causate da attacchi di ansia divenuti collasso cardiocircolatorio per via di tutto il rumore prodotto dai media.

Commenta