Home » Il giocatore del Psg Hakimi sentito dagli inquirenti: è formalmente indagato per stupro

Il giocatore del Psg Hakimi sentito dagli inquirenti: è formalmente indagato per stupro

by La Redazione
1 commento
stupro Hakimi

Roma, 3 mar – La situazione per Achraf Hakimi, difensore marocchino in forza al Paris Saint-Germain, sembrerebbe essere sprofondata nelle difficoltà in seguito alle accuse ricevute da una giovane ragazza di 24 anni, la quale ha raccontato di essere stata aggredita sessualmente dal giocatore lo scorso sabato notte. Ora il terzino sinistro, fresco vincitore del premio Fifa in quanto uno degli elementi della migliore formazione del 2022, è formalmente indagato per stupro in seguito all’inchiesta scattata d’ufficio dalla procura di Nanterre

La dinamica dello stupro, Hakimi nega tutto

La versione raccontata dalla giovane, smentita completamente da Hakimi durante l’interrogatorio avuto con gli inquirenti, spiega come il calciatore avesse iniziato a chattare con la ragazza a metà gennaio, via Instagram. Infortunato, il terzino non era stato convocato per la trasferta a Marsiglia e così sabato, approfittando dell’assenza della moglie, l’attrice spagnola Hiba Abouk in vacanza con i due figli a Dubai, il giocatore ha dato appuntamento alla ventiquattrenne a casa sua, pagandole il tragitto in Uber. Secondo la ricostruzione della donna, Hakimi l’avrebbe forzata a baciarlo sulla bocca e poi le avrebbe messo le mani addosso, anche nelle parti intime.

La situazione si fa sempre peggiore

Ad aggravare la condizione del 24 marocchino si aggiungerebbe anche la situazione matrimoniale tra lo stesso e la moglie Hiba Abouk, la quale sarebbe in crisi da diverso tempo, già qualche settimana fa, ancora prima alle accuse di violenza sessuale cadute sul marito, l’attrice avrebbe avviato le pratiche per la separazione, a causa di “visioni diverse della vita”. Al momento il talento ex-Inter si troverebbe in libertà vigliata, affiancato dai suoi legali, i quali continuano ad affermare l’estraneità del loro assistito in merito al fatto in questione. La società del Psg ha affermato di affiancarsi al suo giocatore maaffidandosi alla giustizia, ricordando di promuovere tra i suoi valori il rispetto “in campo e fuori”.

Andrea Grieco

You may also like

1 commento

Trl 3 Marzo 2023 - 5:51

Cosa ci è andata a fare a casa sua… Non penso a recitare il rosario… Le solite troie lei e spaccone lui

Reply

Commenta

Redazione

Chi Siamo

Il Primato Nazionale plurisettimanale online indipendente;

Newsletter

Iscriviti alla newsletter



© Copyright 2023 Il Primato Nazionale – Tutti i diritti riservati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: