Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 19 giu  – Mahmood , fresco vincitore (anche se tra le polemiche) dell’ultima edizione del Festival di Sanremo e secondo all’Eurovision Song Contest, era nelle ultime ore tra i preferiti, secondo un sondaggio di Skuola.net, tra i cantanti  che i ragazzi avrebbero voluto come traccia nelle analisi del testo alla maturità. Ma Mahmood non ha capito bene.

“Spero di avervi portato fortuna”

Il testo che qualche utente su Instagram gli ha girato mentre si teneva la prova d’italiano non era una vera traccia. Ma Mahmood si è esaltato, e ha dato per buona la notizia: ha pubblicato il testo della finta traccia in una storia Instagram, accompagnandola con l’emoji delle dita incrociate e scrivendo “Spero di avervi portato fortuna raga”.

Le “ipotetiche” tracce

Mahmood, secondo quanto lui stesso ha riportato, sarebbe stato protagonista di tracce dal titolo: “Finisco un uramaki e vado via (Mahmood). Il fenomeno del ghosting è una piaga sociale. Quando nasce? Cenni storici e riferimenti letterari di questa particolare usanza ormai fattasi costume nelle relazioni interpersonali” oppure  “Settore primario e piantagioni intensive di frutti esotici nell’Italia centrale: poeti e mercato ortofrutticolo. Quale autore è stato ispiratp dallo scenario sopra indicato come cluster produttivo agricolo tipico dell’agro pontino? In quale sua opera si evince particolarmente questo riferimento geoeconomico contemporaneo?”.

Gogna social

Subito è scattata la gogna social per il povero Mahmood, preso in giro dagli utenti che hanno visualizzato la sua storia: “Mahmood che pensa di essere presente in una traccia della prima prova della maturità2019 è una delle cose più belle di questa giornata” scrive qualcuno. Povero Mahmood: di questi tempi non sarebbe poi strano trovarlo nelle tracce della maturità …

Ilaria Paoletti

1 commento

  1. Il quarto d’ ora di gloria di una delle tante scimmie che il pidiessismo impone all’ Italia tutta di importare. È un piccolo dejia vu del calciapalle Bingobonghelli.

Commenta