tomlinson e-mail
Raymond Tomlinson

Washington, 7 mar – Si è spento, all’età di 74 anni per un attacco cardiaco, Raymond Tomlinson. Il nome non dirà nulla ai più, anche se quotidianamente utilizziamo, più volte al giorno, quella che è stata una sua invenzione: la posta elettronica.

Fu Tomlinson a intuire le potenzialità delle e-mail quando, nel lontano 1971, creò il primo programma che sarebbe poi diventato i miliardi di caselle postali attualmente esistenti. Lo sviluppo avvenne in segreto, mentre lavorava per il governo ad Arpanet, la rete nata per scopi militari e scientifici e che sarebbe poi diventata l’odierno Internet. Oltre a ciò, fu sempre sua l’intuizione dell’utilizzo della chiocciola, quel “@” che identifica il destinatario separando il suo nome dal server. “Il primo messaggio fu abbastanza insignificante e in realtà l’ho dimenticato. Probabilmente si trattò di QWERTYUIOP (le prime lettere della tastiera) o qualcosa del genere”, spiegò qualche tempo fa Tomlinson, mentre raccontava di come la prima mail fu inviata fra due computer che si trovavano uno di fianco all’altro.

Nicola Mattei

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta