Roma, 7 ott – Il Pd è maschilista. La bruciante sconfitta elettorale, ma soprattutto l’idea che Giorgia Meloni sia in procinto di diventare la prima donna premier sta evidentemente facendo impazzire la direzione al Nazareno, come riporta l’Agi. E allora le sparate si moltiplicano, addirittura autocrocifiggendosi per questioni come al solito lontanissime dalle emergenze della popolazione, ma necessarie per alimentare il cortocircuito su una parità di genere che, senza perseguirla in modo ossessivo, riesce più a destra che a sinistra.

“Il Pd è maschilista”: la sparata della Cuppi

Già Alessia Morani aveva detto qualcosa di simile, come “contorno” allo ius scholae e alla legge Zan quali priorità “da approvare al governo pena non l’essere credibili”, dicendo che nel Pd, sostanzialmente, ci siano solo il 30% dei candidati donna. Valentina Cuppi va però oltre, perché parla esplicidamente di “partito maschilista”. Ovviamente, Letta asseconda: “È giusto che ci sia stata una discussione cruda”. E dunque, si indovini la genialata: i prossimi capogruppo al Senato e alla Camera devono essere ancora donne. Per principio. Perché sostanzialmente, è sicuramente per questo che il Nazareno ha preso sonore sberle alle elezioni.

La solita barzelletta: “Parlare alle persone che non ce la fanno”

“Parlare a quelle persone che non ce la fanno”. Anzi, “tornare a farlo”. La domanda spontanea è: ma quando mai il Pd ha parlato a chi non ce la fa, a meno che non sia straniero o clandestino? E poi via di ciarlate sulla “opposizione ferma ma responsabile”, più varie ed eventuali. Ma la verità è sempre la stessa: il Pd non cambierà mai perché non è geneticamente portato a farlo.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta