Roma, 5 nov – A Foggia un elicottero scompare dai radar in mattinata, per poi venire ritrovato nelle condizioni peggiori: il velivolo è precipitato non lasciando scampo per nessuno dei passeggeri.

Foggia, elicottero sparisce dai radar: poi la scoperta della tragedia

Come riporta Tgcom24, l’elicottero era paritto dalle Isole Tremiti alle 9.20 di questa mattina. Dopo di che, era sparito dai radar. L’ultimo contatto radio era avvenuto nella zona tra Apricena e San Severo, sul basso Gargano, durante lo scoppio di un temporale. L’elicottero appartenva alla società di trasporto aereo Alidaunia, ed era in servizio nella tratta tra Foggia, Vieste e le Isole da cui si era alzato in volo stamattina. Infine, la scoperta dell’incidente: i suoi resti sono stati trovati nei campi di Castelpagano di Apricena.

Nessun sopravvissuto

L’elicottero A109 si è schiantato nei pressi di Foggia, e trasportava cinque passeggeri, più i due piloti: nessuno di loro è sopravvissuto allo schianto. I passeggeri erano quasi tutti appartenenti a una famiglia di sloveni di quattro persone: Bostjan Rigler, di 54 anni; Jon Rigler di 44; MatejaCurk Rigler, di 44; Liza Rigler, di 13. Oltre a loro, c’era anche un medico del 118, Maurizio De Girolamo, di 64 anni,  che stava rientrando a casa dopo il turno di lavoro alle Tremiti. Infine, i piloti Luigi Ippolito e Andrea Nardelli.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta