Roma, 5 mag – Cosa succede ai biglietti della finale di Coppa Italia? Il big-match che si disputerà l’11 maggio allo Stadio Olimpico di Roma tra Juventus ed Inter è nel centro di un qualche strano sortilegio, dato che al primo giorno di vendita libera dei biglietti tramite il portale VivaTicket (fissata alle ore 12.00) risultano già esauriti. Voi direte, è normale per un tutto esaurito, ma andiamo a farci qualche domanda.

Biglietti fantasma

La prima fase per ottenere il titolo d’accesso per assistere all’atto decisivo della Coppa nazionale si è aperta lunedì 2 maggio 2022 a partire dalle ore 12.00 sul sito di Vivaticket. Dalle ore 10 del 3 maggio 2022, fino alle ore 9.00 del 4 maggio 2022, hanno potuto accedere alla vendita i possessori della Black&White Membership. Dalle ore 10.00 del 4 maggio 2022, fino alle ore 9.00 del 5 maggio 2022, potranno acquistare i biglietti gli abbonati Juventus 2019/20 ed i soci Inter Club. Insomma, tesserati e corsie preferenziali a parte, quanti biglietti rimanevano al via delle operazioni di vendita libera? Per quanto concerne la disponibilità residua di biglietti finale Coppa Italia, al momento del via libera su VivaTicket, dovevano essere acquistabili circa 8.000 ticket nei settori riservati ai tifosi dell’Inter e 12.000 tra quelli per i sostenitori della Juventus. Peccato che nessuno sia riuscito ad acquistarli. Infatti, in queste ore si raccolgono i reclami di migliaia di tifosi e club Juventini di tutta Italia che non sono riusciti ad avere il loro biglietto tramite il portale, perché già dai primi secondi di rilascio risultava tutto esaurito. Ma le stranezze non finiscono qui.

Il sito Vivaticket al momento della vendita libera

Biglietti trafficati

Improvvisamente infatti, i biglietti vengono “avvistati” su Viagogo o su altri siti di secondary ticket, che stando alla logica non è possibile siano riusciti ad accaparrarsi tutti i biglietti riservati alla Juventus se seguono le regole imposte per la vendita. Su questi portali i prezzi, guarda caso, sono più che centuplicati arrivando a vette anche di 755 euro per un biglietto standard. Le testimonianze giunte da chi ha tentato di avere il biglietto tramite il canale ufficiale ci parlano di disconnessioni improvvise del sistema che rilanciano le attese di ore ed ore. Ma la domanda ancora più curiosa è la seguente: come fanno società come Viagogo (e in generale quelle di secondary ticket, leggi anche bagarinaggio online) a rivendere i biglietti già acquistati se questi sono nominativi? Che supporto hanno per rivendere biglietti già nominati? Non è dato ancora sapere.

Le parole dello Slo

A condire ancora di più quest’odiosa situazione arrivano le parole dello Slo della Juventus (Supporter Liaison Officer – la figura di contatto della società con la tifoseria istituita dalla UEFA), che alle domande dei tanti tifosi che da Cagliari ad Avellino hanno chiesto delucidazioni ha alzato letteralmente le mani. Riportiamo la risposta integrale ad uno di questi: “Ti scandalizzi che ci siano biglietti in vendita su Viagogo? Il 90% di chi compra quei biglietti non entrerà mai, il 10% probabilmente si, sarà gente che ha comprato il biglietto precedentemente e contravvenendo a tutte le regole lo mette in vendita. Per quanto riguarda il non riuscire a comprare devi sentire VivaTicket, la gestione della partita è loro”. È chiaro che qualcuno deve spiegare ai tifosi che fine hanno fatto undicimila biglietti per assistere alla partita della loro squadra e risolvere al più presto qualsiasi problema stia impedendo a tanti tifosi di acquistarne uno a prezzi umani. Poi dovremmo infine discutere sulla limpidezza con cui società non italiane gestiscono gli eventi nel nostro paese, Coppe Nazionali quanto spettacoli più piccoli. I tifosi italiani non meritano questo schifo.

Le parole dello Slo Juventus

Sergio Filacchioni

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. vanno denunciati. li vendono su viagogo a prezzi vergognosi (380 euro una curva). come possibile non lo so’ visto che sono nominativi.ieri il portale vivaticket mai ha funzionato

Commenta