corattiRoma, 4 gen – Un attentato incendiario a dir poco sospetto. Nella notte, infatti, è andato a fuoco l’ufficio politico di Mirko Coratti, esponente del Pd ed ex presidente dell’Assemblea capitolina. “Ex” perché dopo essere finito, in qualità di indagato, nell’inchiesta su Mafia Capitale, Coratti si è autosospeso dal partito.

L’esplosione si è verificata intorno alle tre di notte in via della Bufalotta a Roma. La deflagrazione ha danneggiato il locale, distrutto la serranda esterna e infranto i vetri di alcuni appartamenti vicini e di un bar.

Non ci sono feriti. Da escludere, comunque, la causa accidentale: a quanto pare, nel locale sarebbero state trovate tracce di liquido infiammabile versato da una finestra posteriore. I vapori del liquido avrebbero poi saturato il locale, causando la deflagrazione.

Giuliano Lebelli

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here