Che la barba sia assolutamente di moda, lo sappiamo, come sappiamo anche che è qualcosa che rende un viso affascinante e interessante agli occhi delle donne, ma non solo. Quello che si sottovaluta spesso, invece, riguardo alla barba, è il fatto che prendersene cura bene non è semplice, né scontato. Dietro ad un uomo barbuto, insomma, c’è un mondo in sordina di cui solo chi ha la barba conosce i dettagli. Curare la barba è necessario e comporta l’utilizzo di molti prodotti e accessori. A differenza di quello che si potrebbe pensare, insomma, c’è un lavoro da farci: non basta lasciare che cresca, va coltivata.

Quali sono i prodotti e gli accessori per la cura della barba?

Se state pensando di avventurarvi nel mondo della barba per adottare un po’ uno stile hipster o se volete fare un regalo a un amico/compagno che ha la barba, ecco una panoramica sugli accessori e sui prodotti che sono indispensabili per la sua cura. La prima cosa da sapere è che la chiave per una buona barba è una regolare spuntata: sì, per far crescere la barba bene e averla bella, bisogna tagliarla!

Ovviamente si parla di una spuntatina lieve, fatta con un buon regolabarba. Ecco qui il primo immancabile nell’armadietto del barbuto doc: il rasoio. In commercio ce ne sono un’infinità, per ritrovarsi in questo mondo ecco qui qualche suggerimento: https://www.contropelo.net/miglior-rasoio-elettrico/. Accanto al rasoio, un altro accessorio indispensabile è sicuramente il pettine per la barba. Con questo si direziona, si pettina e si pulisce la barba.

Come prodotti, gli indispensabili sono: lo shampoo, l’olio e il balsamo. Lo shampoo è per lavare la barba (3 volte alla settimana al massimo), eliminando lo sporco che si accumula alla base. L’olio è necessario per renderla lucida, ma soprattutto per nutrirla. Per le barbe indomabili, ma non solo per queste, indispensabile è il balsamo, sempre idratante e illuminante.

Sos barba: i problemi che possono sorgere

Prendersi cura della barba non è sempre cosa semplice e ci sono situazioni poco gradevoli, ma diffuse, che si possono presentare. Ciononostante, se si vuole portarla, non bisogna demordere! I problemi che vedremo a breve sono diffusissimi e comuni, quindi, agiamo per ripristinare una situazione di benessere e andiamo avanti, con la nostra barba folta, cercando di prevenire altre problematiche con una buona cura.

Il problema d’eccellenza di chi decide di farsi crescere la barba è il terribile prurito. In alcuni casi è talmente fastidioso che si finisce col tagliare tutto. Un vero peccato! Sappiate che il prurito fa parte del “pacchetto barba” ma che è una cosa che riguarda solo le fasi iniziali. Bisogna conviverci un po’ e poi passa, insomma. Per alleviare il fastidio quello che si può fare è lavare con regolarità la zona e idratare, oliare, idratare.

Una barba non uniforme è l’altro grosso problema della barba: ma sappiate che nella maggior parte dei casi è un problema che si risolve da solo. Quando si inizia a far crescere la peluria (che non cresce con la stessa rapidità su tutte le zone) può essere che ci siano delle zone più rade, ma tranquilli: con la crescita poi tutta la zona si coprirà egualmente, ci vuole ancora una volta pazienza.

Commenta