Roma, 17 gen – Il paese più popoloso al mondo ha registrato, per la prima volta dal 1961, un calo demografico. Alla fine del 2022 la Cina, secondo i dati pubblicati dall’ufficio di statistica di Pechino, ha perso circa 850mia abitanti, rimanendo però, attualmente, la Nazione con il più alto numero di abitanti al mondo, attestato a circa 1,40 miliardi di persone. La Repubblica Popolare Cinese non aveva mai registrato un calo demografico dal periodo della gravissima carestia che colpì il paese alla fine degli anni ’50 del secolo scorso, la quale contribuì alla morte di decine di milioni di persone.

Cala la popolazione in Cina

Il calo del tasso di natalità è un dato che il Governo cinese riscontra da anni: lo scorso anno, infatti, ha fatto registrare il record negativo di 6,77 nascite ogni mille donne, contro le 7,25 del 2021. In aumento anche il tasso di mortalità, il quale ha registrato 7,37 morti ogni mille abitanti nel 2022, contro 7,18 dell’anno precedente: per la prima volta i decessi hanno superato le nascite. Secondo l’Ufficio di statistica della capitale si è entrati “in un’era di crescita negativa della popolazione”.

Il Governo pronto ad intervenire

Ormai la pratica politica de “un solo figlio”, introdotta nel 1979 per rallentare la crescita della popolazione, è stata abbandonata nel 2016 parallelamente all’introduzione di alcuni incentivi a sostegno delle famiglie con due figli; anche se, dati alla mano, non sembrano aver avuto l’effetto sperato. Il presidente Xi Jinping, in occasione del Congresso del Partito comunista dello scorso ottobre, aveva parlato dell’aumento del tasso di natalità come di un obiettivo prioritario del suo terzo mandato, annunciando “una strategia nazionale pro-attiva” da parte del governo.

Andrea Grieco

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta