Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 16 set — E’ bufera sulle dichiarazioni di Pippo Franco andate in onda ieri nel corso della trasmissione L’aria che tira condotta da Myrta Merlino. L’attore comico, candidato alle elezioni di Roma a sostegno dell’aspirante sindaco del centrodestra Enrico Michetti, ha mandato in subbuglio gli utenti delle piattaforme social con le sue dichiarazioni in merito al vaccino e alla libertà di scelta — la quale, nonostante lo stigma sociale e nonostante le odiose limitazioni della libertà legate al green pass, in Italia è ancora consentita e se ne può-deve parlare. 



Pippo Franco e le domande della Merlino sulla vaccinazione

Nello studio di La7 la Merlino passa subito al sodo e rivolge a Pippo Franco l’implacabile domanda: «Ti sei vaccinato? Lo possiamo dire tanto qui siamo tutti vaccinati ormai». Ignorando, forse, che i dati sanitari sono sensibili e il comico ha tutto il diritto di non risponderle. E infatti Pippo Franco glissa: «Preferisco non rispondere». Ma la Merlino non ci dorme la notte se non «scheda» le persone sulla base della scelta vaccinale, è evidente. Quindi seguita a insistere. E allora Pippo Franco cede, lasciando un spiraglio di tutto e di niente. «Lo sai che per venire qui bisogna mostrare il green pass… Ho dei dubbi, la penso un po’ come Montagnier [il premio Nobel dichiaratamente anti-vaccino] ma ciascuno facesse quello che crede. Io ho il Green pass, più di questo non posso dire…  hai visto il problema si è risolto, adesso vai andiamo avanti».

«Quindi Pippo Franco si è vaccinato io ne sono molto contenta perché per lui e per noi è una buona notizia, andiamo avanti», puntualizza la giornalista. Il comico, in realtà non conferma di essere vaccinato: il green pass lo si ottiene anche con un tampone positivo o dopo la guarigione del Covid.

I morti per il vaccino esistono

Merlino, palesemente ossessionata, chiede quindi a Pippo Franco di commentare le dichiarazioni di Michetti sul vaccino. «Mi sono vaccinato, ma non sono un tecnico, non posso occuparmi di un farmaco di cui non conosco la composizione: non posso invitare qualcuno a farlo», queste le parole del candidato sindaco di centro destra. «Sono d’accordissimo con Michetti — fa sapere Franco — i vaccini sono ancora sperimentali e perché poi di morti ce ne sono. Non entro nel merito, né voglio prendere posizione per questo non volevo rispondere a questa domanda. Tu mi ci hai costretto ma non posso tradire me stesso ho detto la verità, però stiamo parlando di una cosa (il vaccino anti Covid, ndc) che sappiamo che è notoriamente sperimentale. Ciascuno deve decidere in totale libertà su che cosa fare di se stesso, tenendo presente però tutte le informazioni».

Cristina Gauri

 



La tua mail per essere sempre aggiornato

Articolo precedenteSenza green pass non si lavora: Italia unica in tutta la Ue
Articolo successivoChi era il capo dell’Isis ucciso dalle forze speciali francesi
Classe 1977, nata nella città dei Mille e cresciuta ai piedi della Val Brembana, dell’identità orobica ha preso il meglio e il peggio. Ex musicista elettronica, ha passato metà della sua vita a fare cazzate negli ambienti malsani delle sottoculture, vera scuola di vita da cui è uscita con la consapevolezza che guarire dall’egemonia culturale della sinistra, soprattutto in ambito giovanile, è un dovere morale, e non cessa mai di ricordarlo quando scrive. Ha fatto uscire due dischi cacofonici e prima di diventare giornalista pubblicista è stata social media manager in tempi assai «pionieri» per un noto quotidiano sabaudo. Scrive di tutto quello che la fa arrabbiare, compresi i tic e le idiozie della sua stessa area politica.

4 Commenti

  1. Ce’ poco da fare col vaccino puoi finire nella bara ce ne sono finiti gia’ moltissimi . Dati certi e sicuri non si tratta di vax no vax dopo fatto il vaccino puoi morire

  2. Ma questa signora M.M. , come molti mancato giudice, su quale base afferma che allo stato attuale ci sono 5 miliardi di “vaccinati” al mondo?! La comica è lei!

Commenta