Washington, 10 ott – Intervenendo in audizione al Senato, il generale dell’esercito Lloyd James Austin ammette che l’impegno americano nell’addestramento e formazione di ribelli in Siria si è rivelato un fallimento su tutta la linea. A domanda della senatrice del Nebraska, Deb Fischer, che chiede: “Generale Austin, il senatore Carter, a luglio, disse che solo 60 combattenti siriani sono stati formati nell’ambito del nostro programma di addestramento.

Abbiamo sentito di attacchi nei loro confronti quando questi sono stati reinseriti in Siria: può dirci qual è il totale dei combattenti che sono rimasti?”, la risposta del generale – visibilmente imbarazzato – è laconica: “E’ un numero basso, coloro che stanno combattendo sono circa quattro o cinque“.

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here