Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 10 apr – Violenta rissa al campo nomadi di via di Salone, nel quadrante Est della Capitale. Nella notte tra lunedì e martedì alcuni rom avrebbero fatto un’incursione nel campo, seminando il terrore tra roulotte e baracche e aggredendo un uomo di 40 anni a martellate. Al personale del 118, accorso sul posto, è apparso lo “spettacolo” di un uomo sanguinante, con la testa aperta da un colpo di martello. Ma i sanitari sono stati bloccati all’entrata da un gruppo di residenti dell’area che fisicamente hanno impedito loro l’ingresso. Per questo motivo, il personale medico si è visto costretto a chiamare 112, e dopo una breve attesa alcune pattuglie della polizia hanno raggiunto il campo. Dopo aver ascoltato le testimonianze degli abitanti, le forze dell’ordine hanno iniziato le ricerche degli aggressori, probabilmente di nazionalità bosniaca, non appartenenti al campo.

Le condizioni del ferito non sarebbero gravi. I poliziotti hanno cercato di identificare i presenti e coloro che avevano preso parte alla rissa. Per molti, tuttavia, gli sforzi della Ps sono stati vani: la maggior parte  era sprovvista di documenti, cosa non infrequente tra le popolazioni dei campi nomadi. Nella giornata di martedì vi sono state altre tensioni per una fatto analogo. La polizia sta ancora indagando per stabilire come si sono svolti i fatti e individuare gli autori dell’aggressione e le motivazioni alla base di questi “raid punitivi”.

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta