Abuja, 9 feb – “Smettetela di accogliere i profughi, la maggior parte sono criminali”. In soldoni sono le parole che il presidente nigeriano Mohamed Buhari ha rilasciato al quotidiano britannico Telegraph. Un appello che gela i buonisti, difensori dell’accoglienza ad ogni costo di quanti sbarcano sulle coste italiane, è arrivato direttamente dalla Nigeria. A parlare è il capo della nazione più popolosa del Continente Nero, uno che probabilmente conosce il suo popolo, e sa chi sono le persone che lo abbandonano per trovare fortuna in Europa.

Buhari ha anche aggiunto, che in Nigeria le persone sono perfettamente consapevoli che in Europa gli immigrati nigeriani abbiano una reputazione negativa. E questo non significa che gli europei siano razzisti, ma solo per il fatto che sono i numeri a parlare e a dire che molti immigrati nigeriani si macchiano di crimini e finiscono in prigione. Certo, non tutti sono così, ma una buona parte lo è, e Buhari lo ammette senza giri di parole, riferendosi a quanti “cercano falsamente di chiedere asilo all’estero così danneggiano la reputazione della Nigeria”.

“Possono rimanere a casa loro, dove possono rendersi utili per ricostruire il paese” ha dichiarato Buhari, aggiungendo che la Nigeria sta lavorando per incoraggiare “i nostri concittadini a restare, lavorare e vivere una vita rispettabile a casa loro”. Di qui una serie di iniziative per favorire i lavori in ambito agricolo, al fine di riscattare l’immagine dei nigeriani nel mondo. Rimanendo a casa loro farebbero il bene del loro Paese e di quei paesi del mondo che non sarebbero più costretti ad accoglierli. Almeno così dice Buhari.

Sono proprio i nigeriani ad aver scalato la classifica della nazionalità di provenienza dei migranti nel 2017. Un trend che prosegue anche nel 2018, anche se con un’incidenza minore rispetto ad altre provenienze. Ed è proprio a causa dei delitti di cui si sono macchiati in tutto il mondo che i nigeriani hanno difficoltà a farsi accettare dagli europei e non solo. Sono infatti 170mila i nigeriani detenuti all’estero, stando a quanto riporta una recente statistica pubblicata dal quotidiano nigeriano Vanguard, che non tiene conto delle oltre 10mila donne costrette a prostituirsi in Europa.

Anna Pedri

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. Si sa bene che qui vengono solo delinquenti perché sanno bene che in Italia i delinquenti soprattutto stranieri sono protetti dai magistrati del regime rosso siamo l’unica nazione che non condanna i delinquenti anzi li lascia liberi e manco li sbatte fuori siamo la vergogna del mondo è ora di cambiare dal 4 Marzo e poi chi aiuta sti bastardi fuori dalle palle con loro e chi osa tornare pena di morte poi vedi come diventiamo subito una grande nazione con le palle cosa che ora i mammoloni stati al governo non hanno mai e mai avranno.

  2. Pare che se ne siano accorti tutti tranne chi magna col business del clandestino finto profugo e i relativi referenti politici che permettono questo scempio.

  3. Gli oligarchi nostrani li lasciano entrare ben sapendo dall’alto dei ventimila e più euro arraffati al mese, che non avranno mai a che fare con la feccia. Speriamo che per il più classico dell’eterogenesi dei fini se li ritrovino tra i piedi più di quanto capiti agli italiani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here