Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 feb – Gli esordi nella Democrazia Cristiana, successivamente Forza Italia, il passaggio nel Pdl, un sottosegretariato di Stato alla Difesa, l’uscita dalla politica per diventare lobbysta e poi di nuovo in campo sotto le insegne di Fratelli d’Italia, partito di cui diventa coordinatore nazionale e per il quale alle prossime elezioni è candidato come capolista in Piemonte. Parliamo di Guido Crosetto, il “gigante buono” capace di saltare di palo in frasca senza colpo ferire.
Dall’appoggio a Berlusconi e, successivamente, a Monti, per poi rientrare tra le fila dei sedicenti “patrioti” di nuovo al seguito di Giorgia Meloni, il percorso di Crosetto è da transfugo della politica, un soggetto capace dunque di dire tutto e il contrario di tutto. Prova ne sia la sua performance ieri sera a Matrix, quando Crosetto durante il confronto con Roberto Speranza di Liberi e Uguali ha rivendicato la sua fede antifascista e dichiarato che, se non fosse impegnato nella campagna elettorale, oggi sarebbe in piazza con l’Anpi. E con la Boldrini, con il Pd, con i centri sociali scesi a Roma per l’occasione. Con gli stessi, cioè, che a furia di soffiare sul fuoco stanno trasformando, da Napoli a Torino passando per Palermo e Piacenza, la campagna elettorale in una guerriglia urbana.





 

La tua mail per essere sempre aggiornato

19 Commenti

  1. Non riesco a capire se sono più rincoglioniti i tossici dei cessi sociali che votano potere popolare o chi vota lega e fratelli italici !

  2. …d’accordo con Fabio. Vorrei denunciare la faziosa posizione di SkyTg24. Non è sopportabile che dei giornalisti parlino di “manifestazione pacifica” messa in essere da facinorosi col viso mascherato, con scudi mazze e cori infami verso le Ff.Oo.
    Il clima è pesante, non si può negare, fomentato da Boldrini Grasso, indegni a ricoprire la 2° e 3° carica della repubblica.ANPI e partigianeria fasulla foraggiata con soldi nostri soffiano sul fuoco per spaventare gli elettori, sapete perché? Perché hanno PAURA, si cagano nelle braghe sapendo che dal5 marzo la cuccagna finisce. Mi appello ai giovani che votano per la prima volta e solo per la camera: votate Casapound fatelo votare spiegando anche ai vostri amici che essere patrioti, amare la Nazione italiana è un sacro dovere e l’unica arma per non mettete il vostro futuro nelle mani di mondialisti UE e turbo capitalismo. Ogni Popolo ha diritto a non emigrare. Dio benedica l’Italia ed i patrioti che non si arrendono! W CPI!

    • Sky pd 24 organo di stampa comunista che procede parzialmente con una “disinformazione” che va dalla politica alla scienza, una vera e propria vergogna per l’informazione italiana.

  3. Crosetto si era già esibito in dichiarazioni antifasciste ed il suo servilismo si è ora manifestato in pieno.
    Ma anche Rampelli, alla radio, già si era espresso in tal senso.
    La Meloni sta uccidendo il suo partitino inseguendo le orme di Fini.
    Tolga allora la Fiamma e la lasci a Casapound che, già, provò ad usarla nella breve esperienza con il MSFT, esperienza purtroppo esauritasi a causa di quello squallido personaggio di Luca Romagnoli.

    • ha vissuto sulle spalle degli anticomunisti e ora che ha la sua bella pensione ha tradito tutti gettando la maschera… e dire che mi ero bevuto un mare di stronzate da lui.

  4. Non ci sono più limiti alla vergogna, la meloni intervenga immediatamente altrimenti siamo al ridicolo…….. Questo idiota politico va spedito fra la feccia africana dell’anpi , siamo stanchi di sentire le sue cazzate.

  5. Questo Crosetto è comunque un idiota. Senza attenuanti. Per me meglio i decentrati asociali che l’ANPIPI.

  6. Stramaledetto traditore del cazzo! Dovrebbe essere fucilato alla schiena per tradimento! Da un democristiano non ci si poteva aspettare altro.

  7. QUESTO E’ UN RINCITRULLITO , COME FA’ AD ESSERE IL COORDINATORE NAZIONALE DI FRATELLI D’ ITALIA ? IN LIBERI E UGUALI O POTERE AL POPOLO E’ IL SUO POSTO , MA VAFF….. !

  8. quando smettiamo di pagare sti infami? ci diamo una svegliata e andiamo a riprenderci quello che abbiamo costruito, o spettiamo di restare con un pugno di cenere?

Commenta