Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 nov – Serafina Strano, la dottoressa della guardia medica che venne stuprata da un paziente nell’ambulatorio di Trecastagni, a Catania, attacca il governo: dalle ministre dell’esecutivo, nessuna solidarietà per lei. La donna era rimasta per tre lunghe ore in balia di uno squilibrato. I militari dell’Arma arrivati subito sul posto avevano soccorso la donna, che era senza vestiti, e bloccato, l’uomo che aveva i pantaloni abbassati. Al responsabile sono contestati i reati di violenza sessuale, lesioni e sequestro di persona. Le istituzioni, sempre solerti nel prendere posizione su crimini contro le donne, anche di natura decisamente più lieve, stavolta sono rimaste in silenzio.



“Quella tagliente espressione che ho pronunciato qualche settimana fa, cioè di essere stata violentata anche dalle istituzioni, è ancora valida”, spiega ora la dottoressa in un’intervista. “Devo dire – aggiunge – che l’ unica che si è rivolta nei miei confronti in maniera umana e sincera, da donna, è stata la presidente della Camera, Laura Boldrini. Mi ha chiamato, mi ha ascoltato e mi ha chiesto di essere presente alla manifestazione del 25 alla Camera”. Dalle ministre del governo, invece, poco o nulla. “Solo un silenzio assordante”, dice la Strano che si dice “rammaricata” per il comportamento di Beatrice Lorenzin, il ministro da cui lei dipende: “Ha fatto delle dichiarazioni formali subito dopo la vicenda e non si è degnata neppure di telefonarmi. Si è limitata alla buffonata dell’invio degli ispettori ministeriali”. Quanto a Maria Elena Boschi, “in questi giorni era a Taormina, a pochi chilometri da qui, per il G7. Un’ inutile passerella. Come crede che mi sia sentita quando vedevo lei e le sue colleghe passeggiare e sorridere accanto al mare?”.

Pivert casual italian brand

Roberto Derta

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Che schifo, che paese (minuscolo) di merda che stiamo diventando. Dove sono le femministe che gridano al “femminicidio”? Che si fanno i profili fb con i loghi contro la violenza sulle donne? Dove sono le stronze che ululavano per le due americagne drogate e ubriache che hanno fatto i video ai carabinieri con cui si sono accoppiate per poi denunciarli? Prima o poi toccherà alle vostre figlie e ne riparleremo

Commenta