Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 22 mar – Uomini della Guardia di Finanza hanno fatto visita, nella giornata di ieri, alla sede di Gedi, il gruppo editoriale della famiglia De Benedetti che, fra gli altri, controlla i quotidiani la Repubblica, La Stampa, Il secolo XIX oltre alla rivista L’Espresso. Gli agenti dell’arma hanno perquisito i locali alla ricerca di documenti contabili utili ai fini delle indagini condotte dai pm romani Paolo Ielo e Francesco Dall’Olio.
Il reato ipotizzato è quello di truffa, in relazione a procedimenti di cassa integrazione e prepensionamenti attivati da Gedi nel corso degli ultimi esercizi. I pm hanno messo il gruppo sotto inchiesta nell’ipotesi che abbia fatto ricorso a queste forme di ammortizzatori sociali tracciando un quadro di crisi aziendali fittizie per accedere alle prestazioni concesse dall’Inps senza però averne diritto.
Si tratta della seconda querelle di natura fiscale che vede il gruppo editoriale protagonista nel corso degli ultimi anni. Il precedente riguarda la fusione fra le società “Editoriale la Repubblica” e “Cartiera di Ascoli”, perfezionata nel 1991 e che diede avvio ad un contenzioso per evasione fiscale con l’Agenzia delle Entrate, chiuso nel settembre dell’anno scorso con un’ammissione di colpa e il pagamento di 175 milioni (sui quasi 400 dovuti).
Filippo Burla



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta