Roma, 4 dic – “Omicron ha acquisito un pezzetto genetico della normale influenza, se fosse così significa che il virus Covid si sta indebolendo“: parola di Matteo Bassetti. Dopo Andrea Crisanti, che in questi giorni ha detto che la variante Omicron è la prova che la pandemia sta finendo, lo sostiene anche il direttore della clinica Malattie infettive del San Martino di Genova. Bassetti cita uno studio sulla variante Omicron realizzata dai ricercatori del Massachussetts. “Se Omicron soppianterà Delta sarà forse più contagiosa ma gestibile”, chiarisce l’infettivologo.

Bassetti: “Omicron ha acquisito un pezzetto di raffreddore comune”

“La nuova variante che ha terrorizzato forse ingiustamente il mondo, ha acquisito un ‘pezzetto’ del virus del raffreddore comune. Ecco spiegato perché darebbe quadri clinici più lievi, rispetto alla Delta, molto simili al raffreddore”, scrive su Facebook Bassetti. “Omicron grazie a questa aggiunta di materiale genetico del virus del raffreddore è più ‘umana’ e meno animale rispetto al Sars-CoV-2 iniziale. Per questo sfugge più facilmente al nostro sistema immunitario che non la riconosce come totalmente estranea”, spiega.

“Il virus del Covid si sta spontaneamente indebolendo”

Secondo l’infettivologo questa va interpretata come una buona notizia perché sta a significare che il virus del “Covid si sta spontaneamente indebolendo perdendo la sua forza iniziale di causare malattie gravi”. L’altra buona notizia è che secondo Bassetti se Omicron soppianterà Delta e le altre varianti. “Sarà anche forse più contagiosa – spiega -, ma se assomiglia così tanto al raffreddore…”. Insomma il succo è che diventerà una malattia molto più gestibile, anche a livello di vaccini, e di conseguenza il ritorno alla normalità per i cittadini sarebbe cosa fatta. D’altronde il destino del coronavirus è di diventare endemico, come una banale influenza stagionale.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Segnalo che tra influenza e raffreddore, già tra le ns. bis/trisnonne stava la differenza che consentiva ai nipoti di visitarle o meno. Niente di nuovo sotto questi cieli, anche se più febbricitanti del solito.

  2. ..se lo ha detto “du facce” povera Italia…Quello che diceva che ” il covid era una influenza un pó piú grave del solito, ma che in fondo”….e poi, un anno dopo “galera per i non vaccinati”…vatti a fidare di un culo con tale faccia..

  3. Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr………………………………………………………………………….

  4. Che siano stanchi di essere sputtanati (guardare la data ben precedente del mio articolo linkato sotto)
    https://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/biotech/2021/08/27/dal-sarscov2-una-lezione-sulla-trasmissione-aerea-dei-virus_7311236d-cd88-496a-b6a1-55c29a581cd8.html

    da un povero uomo della strada
    https://massimosconvolto.wordpress.com/2020/11/14/immortali/

    che banalmente da 26 non frequenta bar, cinema, teatri, stadi, ristoranti ma studia?

    O forse i loro sponsors hanno chiuso i rubinetti
    https://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/codici-trasparenza-abbiamo-fatto-conti-tasca-esperti-televisivi-vaccini-205746/

Commenta