Roma, 20 mag – “Montanini e Antonini, attenti ai bambini. I rom”. Nessuno condannerà la scritta e nessuno si sperticherà in attestati di solidarietà stavolta che i colpiti da minacce sono due esponenti di CasaPound e le relative famiglie: quello sfregio senza autori, sul muro della via di Casal Bruciato dove (un caso?) sta per essere inaugurata al fotofinish una sede del Pd, non indignerà proprio nessuno. Probabilmente qualcuno penserà che certa gente, tutto sommato, queste minacce se li merita. Questo succede a voler guidare la protesta degli italiani contro i soprusi dell’amministrazione Raggi. Del resto, quando non sai più dove colpire qualcuno che ha già dimostrato la volontà e la capacità di non cadere, gli minacci i figli.

I commenti di Montanini e Antonini

La risposta di Montanini non si è fatta attendere: “Mi auguro vivamente che sia una penosa trovata politica di qualcuno che vuole soffiare sul fuoco e non che questa infamante scritta sia stata fatta veramente dai suoi firmatari”, ha scritto su Facebook. “In entrambi i casi, faccio ancora presente che le nostre recenti battaglie nel quartiere non sono state mai direttamente contro le famiglie assegnatarie dell’alloggio popolare ma hanno lo scopo di condannare queste politiche abitative a discapito degli Italiani dimenticati e scavalcati. Io non mi lascio mai intimidire da nessuno ” conclude Montanini “e i miei figli hanno, fino a quando servirà, una combattiva persona al proprio fianco che, se dovesse servire, è pronta a dare la vita per la loro difesa. Li avete nominati questa volta, avete sbagliato, non fatelo più. Solidarietà all’amico Mauro Antonini per questa provocazione ignobile e vile”.


Sempre affidando il proprio pensiero a Facebook gli fa eco Antonini: “Spero che la scritta fatta a Casal Bruciato sia una trovata ‘simpatica’ dei soliti che soffiano sul fuoco della tensione additandoci come fomentatori d’odio SOLO PERCHÉ DIFENDIAMO GLI ITALIANI”, spiega il responsabile regionale del Lazio di CasaPound Italia. “Attendo la condanna da parte del segretario del PD Zingaretti che oggi inaugurerà la sezione del suo partito a poca distanza da questo muro. Chissà se tutte le forze politiche condanneranno il gesto…” Qualcosa ci dice che aspetteremo invano.

Cristina Gauri

 

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. Secondo voi, uno che si chiama zingaretti prende la parte degli Italiani sfruttati, vessati, sbeffeggiati, dileggiati, derubati & minacciati? Soprattutto se sono cittadini onesti?!?!… Il suo cuore di tenebra, sinistro e malefico, se batte, è tutto per gli zigagnotti! (E altra feccia assimilabile…). Povera Italia!

  2. I fascisti sanno fare bene le vittime, se la suonano e se la cantano da soli, credendo che gli italiani siano tutti cretini come loro. Poveretti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here