Il Primato Nazionale mensile in edicola

Napoli, 21 lug – Il 18 luglio scorso il sindaco di Napoli (rieletto al ballottaggio) Luigi De Magistris prestava giuramento davanti al consiglio comunale. Un passaggio di prassi, non privo di caratteri simbolici dato che da quel momento il primo cittadino veste la fascia tricolore simbolo della carica. Nello scrosciare di applausi del consiglio, però, De Magistris quella fascia se la toglie, gettandola quasi con disprezzo.

Polemica contro le istituzioni? Gesto di stizza nei confronti del governo? Oppure un’esultanza poco consona al protocollo? Qualunque sia il motivo, il comportamento dell’ex magistrato rimane inqualificabile. Oltre che contrario a numerose disposizioni. A partire dall’articolo 50, comma 12 del decreto legislativo 267/2000, che definisce la fascia tricolore – insieme allo stemma della Repubblica e a quello del comune – come “distintivo del Sindaco da portarsi a tracolla“. Antecedente alla legge, ma comunque importante, la circolare del ministero dell’Interno (pubblicata in Gazzetta ufficiale il 18 novembre 1998) che invita i sindaci – De Magistris compreso – a fare “un uso corretto e conveniente della fascia tricolore“, nella consapevolezza “della dignità e del decoro della carica, e tale da non scalfire la realtà dello Stato come elemento di unità giuridica“. Parole – dignità e decoro – di fronte alle quali De Magistris non si è sentito all’altezza?

https://www.youtube.com/watch?v=jrU2vooeV80&feature=youtu.be

di redazione

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Ma vergogna de chè. Dopo 150 anni noi napoletani l’abbiamo capito benissimo che quando arriva il tricolore ci stanno rubando qualcosa. Quel tricolore è stata la rovina di tutta l’italia non solo del meridione. E’ stato il pretesto per creare una delle depravazioni politiche più avvilente di tutta la storia mondiale.
    Vergognatevi voi che inneggiate a questa bruttura.

  2. Grande rispetto per luigi de magistris!!! È l’italia col suo popolo di italioti che deve vergognarsi che non porta rispetto per napoli, per i napoletani e la sua storia millenaria !!!

Commenta