Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 mag – La spesa per la manutenzione dell’auto ha subito un forte incremento. E non lo diciamo noi, bensì uno studio condotto dall’Osservatorio Autopromotec, che si occupa ogni anno dell’esposizione in fiera di una serie di attrezzature automobilistiche a Bologna. I dati parlano chiaro: solo l’anno scorso, in Italia, la spesa per la manutenzione di una macchina ammontava a 32,1 miliardi di euro. Nel 2017, invece, “solo” 30,9 miliardi di euro. Parliamo, quindi, di un incremento pari al 3,7%.



Sono davvero disparate le cause che hanno portato a questo sviluppo così sostanziale. Ma le principali sono:

  • Aumento della circolazione delle autovetture: si cammina sempre di più con la propria auto piuttosto che a piedi o con i mezzi pubblici;
  • Aumento dei prezzi per i servizi di assistenza auto: per attuare la manutenzione del veicolo si spende sempre di più per via di prezzi spesso troppo cari da parte di professionisti del settore;
  • Aumento degli interventi per la manutenzione: l’auto necessita sempre più spesso di interventi ad hoc, sia per una cattiva guida del veicolo che per lo stato delle nostre strade, spesso dissestate.

Essendo il trend in rialzo, in parallelo crescono anche i servizi collegati, tra questi, uno dei più richiesti quando si effettua la manutenzione del proprio veicolo è quello dell’auto sostitutiva di Arval for me. In questo modo, si avrà a disposizione un’altra vettura anche se i lavori da effettuare sulla propria auto richiedono alcuni giorni di stop completo.

Sono molteplici gli interventi che si attuano per correggere determinati problemi di una macchina e, spesso, richiedono tempistiche e prezzi notevoli. Andiamo a vedere nello specifico quali sono i costi che incidono maggiormente nella gestione di un auto e come è possibile risparmiare sulla manutenzione approfittando di offerte e servizi specifici che il web ci mette a disposizione.

Costo gestione auto: il carburante, bollo e assicurazione

Spesso lo si dimentica, ma tra i costi della gestione di un auto non si può tralasciare la spesa per il carburante. Difatti, questo elemento incide per circa il 52% dei costi di gestione di un veicolo. Ma la ragione non sta semplicemente nell’aumento della benzina ma bensì nell’utilizzo chilometrico della vettura. Secondo alcuni dati statistici, la Regione nel quale si spende sempre di più per la benzina è a sorpresa il Molise, con 1.174 euro spesi in media per il rifornimento. Segue poi l’Umbria e il Veneto, con rispettivamente 1.162 e 1.061 euro.

Da non dimenticare anche il costo del bollo, ad esempio, estremamente importante per la gestione e manutenzione di una macchina. In questo caso, la spesa si attesta intorno ai 170 euro, ma ci sono chiaramente delle differenze che variano da Regione a Regione.

In ultimo, come non nominare l’assicurazione auto? Questo costo incide davvero e di molto sulle spese di una famiglia, a prescindere dal tipo di azienda che si sceglie per assicurare il proprio veicolo.

Come risparmiare sulla manutenzione dell’auto?

Difficile poter dire come fare a risparmiare quando si parla di manutenzione della macchina. Di certo, se disponi di conoscenze meccaniche in merito, ti sarà più semplice riuscire a fare delle riparazioni fai-da-te. In caso contrario, esistono dei siti creati appositamente per promuovere una comparazione dei prezzi tra meccanici e carrozzieri per quanto concerne le riparazioni di un veicolo.

Te lo diciamo subito: potrebbe risultare non facilissimo trovare delle offerte decisamente convenienti navigando a caso su internet. Tuttavia, collegandosi al portale giusto e procedendo con la ricerca sottoscritta in una delle tue zone di residenza, sarà molto più facile usufruire di un servizio di ottima qualità ad un prezzo più basso rispetto alla media.



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta