Il Primato Nazionale mensile in edicola

coppia-gay.600Roma, 4 feb – E alla fine si scoprì l’acqua calda: “Vivere in una famiglia senza la figura materna o paterna potrebbe danneggiare il bambino”. Ma dai? Il presidente della Società italiana di pediatria, Giovanni Corsello, interviene sulla discussione in corso in relazione al ddl Cirinnà sulle unioni civili. E lo fa dicendo l’ovvio, anche se per questo è stato subito accusato di ragionare secondo ideologia (mentre gli esperti che dicono il contrario sono ovviamente lucidi analisti al servizio della scienza). “La discussione sulle unioni civili e la stepchild adoption dovrebbe comprendere anche i profili clinici e psicologici del bambino e dell’adolescente. Non si può infatti escludere che convivere con due genitori dello stesso sesso abbia ricadute negative sui processi di sviluppo psichico e relazionale nell’età evolutiva”, spiega Corsello. Che aggiunge: “La maturazione psicologica di un bambino si svolge lungo un percorso correlato con la qualità dei legami affettivi all’interno della famiglia e con i coetanei. La qualità delle relazioni umane e interpersonali, nonché il livello di stabilità emotiva e la sicurezza sociale di un bambino, sono conseguenze di una maturazione psicoaffettiva armonica. Studi e ricerche cliniche hanno messo in evidenza che questi processi possono rivelarsi incerti e indeboliti da una convivenza all’interno di una famiglia conflittuale, ma anche da una famiglia in cui il nucleo genitoriale non ha il padre e la madre come modelli di riferimento”, aggiunge il presidente Sip.

A Corsello ha replicato Claudio Mencacci, presidente della Società italiana di psichiatria (ovviamente sappiamo come la psichiatria sia una scienza esatta del tutto scevra da condizionamenti ideologici): “Su questo tema si stanno ancora raccogliendo dati ed è quantomeno prematuro esprimere opinioni scientifiche su situazioni sociali molto recenti. Ciò che conta è valutare la capacità affettiva dei genitori, la capacità di accogliere e seguire la crescita dei bambini, creando un ambiente sicuro, sereno e protettivo. E questo non dipende certo dal ‘genere’ dei genitori. Mentre è dimostrato, questo invece è sicuro, che nelle famiglie ‘etero’ possono prodursi danni nella psiche dei bambini quando il rapporto tra i genitori è in crisi. Quasi tutti gli studi prodotti finora partono con un gap: vogliono dimostrare la validità di una testi piuttosto che di un’altra. E quindi non sono affidabili”.

L’intervento di Mencacci è in realtà interessante, perché volendo difendere l’omogenitorialità in realtà sgretola le certezze scientifiche sventolate ai quattro venti da tutti i favorevoli alle “famiglie arcobaleno”. Se è presto per esprimere opinioni scientifiche, allora è a maggior ragione presto per legiferare sul fenomeno. E se “quasi tutti gli studi” in merito sono faziosi, questo vale anche per quelli che dicono che non c’è problema, che i figli dei gay crescono sani e felici. Insomma, un bell’autogol.

Giorgio Nigra

La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. Mi si sono accartocciate le orecchie e rattrappito il cuore per non parlare della classica vena del collo bloccata, quando ho sentito qualcuno che per legittimare l’omogenitorialità l’ha paragonata alle situazioni di vedovanza dove mancando o la figura femminile o quella maschile si crea, a detta di questi fenomeni, una situazione analoga.

  2. Non si può discutere su una cosa ovvia come il diritto del bambino a due genitori di sesso diversi. Dobbiamo però discutere sul fatto se viviamo in un mondo di sani di mente o di malati. Una volta i manicomi erano recintati su un’area ben distinta; oggi è tutto un manicomio e se si continuerà su questa strada, per favore qualcuno prema il pulsante per la scomparsa umana da questo immeritato pianeta da parte di un animale ormai alla frutta.

  3. La promozione gay,lbgt, atea, degli immigrati e dell’ abbattimento delle nazioni (UE che non và riconosciuta dato che non l’abbiamo mai voluta nè votata come popolo) serve a levare ogni identità al paese e ai suoi abitanti al fine di conquistarlo del tutto. L’obiettivo delle sette massoniche oligarchiche sataniste e sioniste(contrapposte ai molti ebrei per bene che seguono il torah e alla massoneria democratica -vedere il recente libro del maestro Magaldi dal titolo “Massoneria ; società a responsabilità limitata) è un nuovo ordine mondiale senza stati nazione in cui le principali religioni vengono cancellate tramite il portarle a lottare tra di loro ai fini del dominio della loro ” razza eletta”(vedere il libro esoterico satanista e sionista dal nome Talmud). Avendo in mano le poche decine di banchieri centrali oltre alla metà delle ricchezze mondiali tramite la stampa a costo zero del denaro in forma privata(BCE,FED, Banca d’Italia,etc. sono tutte a private!!) e controllando tutte le principali banche e societa’ e quindi i molti media, che senza gli introiti della pubblicità non potrebbero esistere, questi poteri ben occulti fino a poco fà stanno da molto tempo complottando per controllare sin dalla nascita gli individui di tutto il mondo togliendo a tal fine anche ogni ruolo alla autorità paterna e materna. Oltre alla identità famigliare, religiosa e nazionale la nostra piu’ importante identità, quella sessuale, viene oggi messa in discussione dicendo che uno puo’ scegliersi il sesso che gli pare quando la diversità tra uomo e donna o tra nazioni è uno degli elementi di maggior ricchezza che ci ha dato il creatore!!
    La prima cosa da fare è nazionalizzare la banca d’Italia e le altree banche al fine di riprenderci la nostra sovranità e di eliminare l’influenza degli stranieri e loro camerieri che oggi tramano contro il paese e le sue basi culturali

  4. Chi ha mai detto, tanto per cominciare, che vivere in una famiglia nucleare cattoborghese registrata sia una cosa “sana”? O che un bambino abbia “diritto” a crescere con due genitori, di qualsiasi sesso siano? Perché non togliere allora l’affidamento a tutti i genitori single, o magari vedovi, e dare la loro prole in affido ad una famiglia “normale”? Dopotutto Biancaneve ha avuto dei problemi, no? Ah, già, ma il problema era solo il fatto che la “famiglia tradizionale” basata sulla cd stepchild adoption non era stata ancora inventata. Se la matrigna l’avesse adottata ogni problema is sarebbe automagicamente risolto…

  5. a STEFANO VAJ
    Chi ha mai detto…Chi ha mai detto…Chi ha mai detto.
    Lo diciamo noi sani di mente non voi pervertiti. E che lasciamo che a condurre il mondo siano gli svitati? Ricordati che questo è un disegno ordito da quei pazzi che hanni i fili per comandare il mondo e voi pervertiti siete solo lo strumento per realizzare quanto desiderano…e cioè ribaltare la natura attraverso la famiglia che poi si ripercuote sulla società. O vivete secondo le regole che ha scritto madre natura, o andatevene in un’isola in mezzo al Pacifico il più lontano da noi a realizzare quanto c’è di malato in voi. Niente da dire sugli omosessuali…ciascuno fa quel che vuole di se e altri non possono giudicare; ma adesso dopo aver preso una falange volete anche il braccio…per favore smettetela, e vi conviene pure stare attenti perchè la ruota gira e se un giorno si instaurasse una società diversa da questa (i musulmani aumentano), dovrete aver paura anche ad uscire di casa. Noi vi stiamo tollerando fino all’impazienza, ma quelli di pazienza stanno a zero.

  6. Ci vuole un pediatra e un titolo di studio per capire il problema di un bambino con due genitori simil-sesso? Per il bambino tutto normale finchè è piccolo, ma poi quando cresce, vede il mondo e come sono strutturate le famiglie dei loro amichetti…è pronto per una cura psichiatrica. Naturalmente i pervertiti cavalcano quest’onda ordita dall’alto delle èlites, sperando che più sono e meglio è. Mal comune, mezzo gaudio. Poi dicono che siamo intolleranti…mah, roba da pazzi.

Commenta