Il Primato Nazionale mensile in edicola

Vicenza, 20 feb – Diciamo che è un’esperienza che non dimenticherà molto presto un tredicenne di Vicenza prima inseguito e poi punito in modo davvero peculiare da un uomo di settanta anni. La cosa ha mandato su tutte le furie la madre del minorenne che ha sporto una denuncia verso ignoti per violenza privata.

Le testimonianze

Secondo alcune testimonianze, negli scorsi giorni un anziano sulla settantina avrebbe  raccolto gli escrementi di un cane rimasti sul marciapiedi e avrebbe inseguito il padrone della bestia. Dopo averlo raggiunto avrebbe provveduto a spalmargli in faccia le feci del suo animale.

Una passeggiata senza lieto fine

L’episodio è avvenuto a Vicenza, nel quartiere sant’Andrea; il tredicenne stava portando fuori i suoi due cani per una passeggiata in via Pizzocaro. Quando uno dei cani ha espletato i suoi bisogni in strada, il tredicenne ha proseguito la passeggiata senza fermarsi a raccoglierli per poi gettarli via. La cosa ha fatto piuttosto inalberare un passato che avrebbe deciso di prendere questi peculiari provvedimenti. Dopo aver raccolto a mani nude le feci del cane, l’anziano ha raggiunto il ragazzino fino in via Piccuti.

La denuncia ai Carabinieri

Dopo averlo insultato e redarguito sulla sua mancanza di senso civico, ha provveduto a spalmare la faccia del tredicenne con le feci del suo cane. Una volta tornato a casa sporco e spaventato il ragazzino ha detto tutto alla madre che è andata dai carabinieri a sporgere denuncia. Con l’ausilio delle telecamere di sorveglianza ora i militari stanno cercando di risalire al solitario “giustiziere della strada”.

Ilaria Paoletti

1 commento

  1. Io invece cercherei la madre e la spalmerei di cacca interamente. (“Attenti cattivissimi perchè é arrivato Shpalman, e spalma la merda in faccia….” Cit. Elio e le storie tese)

Commenta