Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 dic – Il presidente eletto del Brasile, Jair Bolsonaro, ha detto che alcune parti della Francia sono diventate “invivibili” a causa degli immigrati. Queste osservazioni del leader della destra brasiliana, che entrerà ufficialmente in carica come presidente il primo gennaio, sono parte di un discorso da lui pronunciato in una “diretta” video sulla sua pagina Facebook. La notizia è stata riportata dal Daily Mail. “Tutti sanno cosa sta succedendo in Francia. Alcune parti della Francia sono semplicemente invivibili”, ha detto il politico brasiliano definito dalla stampa americana come “il Trump Tropicale”.

Nel medesimo discorso, Bolsonaro ha sostenuto anche che, nonostante l’accoglienza ottima da parte del popolo francese, gli immigrati non si sono integrati. La colpa di questa mancata integrazione ricadrebbe, secondo Bolsonaro, in capo a questi ultimi: “Sai come sono quelle persone, giusto? Hanno qualcosa di sbagliato. Non rinunciano alle loro radici e vogliono far prevalere la loro cultura, i loro diritti acquisiti e i loro privilegi“. Ha poi continuato: “La Francia sta soffrendo per questo. Parte della popolazione, parte dell’esercito, alcune delle istituzioni stanno iniziando a lamentarsi di questo. Non vogliamo che la stessa cosa accada in Brasile”.

La diretta video del prossimo presidente carioca era incentrata sulla questione del Global compact. Seppur senza espliciti riferimenti, per ciò che riguarda la Francia, agli immigrati di religione musulmana, è legittimo pensare che stesse commentando le notizie sulla scia dell’attentato terroristico, di stampo jihadista, avvenuto a Strasburgo l’undici dicembre scorso. L’ambasciata francese in Brasile ha rifiutato di commentare queste dichiarazioni. Bolsonaro nel tempo ha promesso più volte che avrebbe ritirato il Brasile dal patto “Global compact” sull’immigrazione. Ha quindi ribadito il concetto nella diretta su Facebook con queste parole. “Purtroppo, il ministro degli Esteri uscente ha firmato il Global Compact delle Nazioni Unite. Non siamo contro gli immigrati, ma ci saranno criteri molto rigorosi per entrare in Brasile. Annulleremo il patto”.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta