Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 14 ott – Jair Bolsonaro, il candidato alla presidenza del Brasile favorito nei sondaggi, ribadisce una delle promesse fatte in campagna elettorale: “Se vinco le elezioni per Battisti ci sarà l’estradizione immediata”. In un tweet (Bolsonaro vanta un ottimo seguito social), aveva così scritto: “Come già detto, riaffermo qui il mio impegno di estradare il terrorista Cesare Battisti, amato dalla sinistra brasiliana, immediatamente in caso di vittoria alle elezioni. Mostreremo al mondo il nostro totale ripudio e impegno nella lotta al terrorismo. Il Brasile merita rispetto!”.
L’ex membro dei Proletari armati per il comunismo (Pac), subì condanna in Italia per quattro omicidi. Latitante in Brasile da 36 anni, gli sono state (il 25 aprile scorso) revocate le misure cautelari: liberandolo dalla cavigliera elettronica e consentendogli di girare per il Brasile. A Battisti era inoltre stato vietato di uscire di casa dopo le 22 e di allontanarsi dal paesino dove vive. Il Tribunale di Cananeia (cittadina in cui risiede l’ex terrorista), aveva inoltre imposto il sequestro del passaporto sia di Battisti che della moglie Joice Lima, sposata nel 2015. Le misure erano state prese dopo che si era scoperto che l’indirizzo fornito dallo stesso (per ottenere la documentazione necessaria alle nozze), era falso.
Con Bolsonaro, dunque, si riaccendono i riflettori sul caso Battisti. Della paventabile estradizione, si era pure riparlato a marzo: quando il procuratore generale brasiliano aveva rimesso al presidente Temer la decisione finale. Decisione che potrebbe cancellare lo status di rifugiato concesso nel 2010 da Lula. In caso di vittoria, vedremo se Bolsonaro manterrà la promessa.
Chiara Soldani

5 Commenti

  1. Gioabatta…. vai tomar naquele lugar!!!!!!! Ele Não!!! São toda essa cambata de comunista de…… q acabou com um país inteiro! Vagabundos e criminosos essa cambada de sanguessuga. Se vê que vc mama né pra ser 13!!!!???

  2. PT (partito dei lavoratori) è il partito che già governò il Brasile per 14 anni e ha lasciato il paese totalmente distruto a causa di tanta corruzione. PT ha stessa ideologia di Maduro cui ha portato la Venezuela al fame. #elesim #Bolsonaro17

Commenta