Il Primato Nazionale mensile in edicola

derryRoma, 29 lug – Sono furiosi gli unionisti nordirlandesi per la decisione del Derry City Council di giovedì scorso, quella di restaurare una vecchia campagna nazionalista e repubblicana: il cambio di denominazione della città da Londonderry alla vecchia Derry.
La mozione del consiglio è passata grazie al pieno supporto del Sinn Féin, del SDLP e consiglieri indipendenti, tutto ciò ha fatto scaturire una forte opposizione da parte dei membri del Partito Unionista Democratico. Secondo il consigliere unionista David Ramsey quello di giovedì è stato un atto “disgustoso”, annunciando che l’ala unionista farà tutto il possibile per impedire il cambio di nome della città.
Il prossimo passo del consiglio, per raggiungere l’obbiettivo sperato, sarà quello di scrivere al ministro dell’Ambiente Mark Durkan (SDLP), che proviene proprio dalla stessa città, per decidere il percorso da seguire.
Tutti i tentativi precedenti di cambiare nome di Londonderry erano sempre falliti. Il tanto odiato prefisso “London” fu introdotto a Derry nel 1613, a causa di una Royal Charter di Re Giacomo I. Una piccola vittoria da parte dei nazionalisti si ebbe solo nel 1984, quando il nome del consiglio fu trasformato in “Derry City Council”, anche se in ogni caso la città continuò a chiamarsi Londonderry. Nel 2007 la questione fu trasportata presso l’Alta Corte, ma il giudice sentenziò che una simile decisione può essere intrapresa soltanto o con un cambio della legge, oppure tramite una decisione diretta da parte dei Reali.
In ogni caso c’è ancora tempo per capire se il cambio di nome della famosa città dell’Irlanda del Nord sia praticabile o si rivelerà un altro buco nell’acqua. Le tensioni scaturite, però, sembrano destinate a crescere sempre più, sempre considerando che ci troviamo all’interno di un processo di pace molto fragile, che potrebbe da un momento all’altro rompersi e sfociare in guerriglia. Secondo la parte nazionalista, oltre al discorso patriottico, Derry necessita di un nome ben chiaro, che sia riconoscibile in tutto il mondo e non crei confusione; dal punto di vista unionista, invece, il nome Londonderry è una chiara manifestazione del congiungimento della cultura irlandese e la cultura britannica sul suolo cittadino. Chi la spunterà?
Mauro Pecchia

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta