Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 9 gen – Convinto di essere indemoniato, un uomo di 35 anni ha sfondato il portone di una chiesa spagnola con un suv. Il folle automobilista, dopo aver comodamente parcheggiato il proprio mezzo davanti all’altare, ha detto di essere “posseduto” e di conseguenza di avere a disposizione un solo modo per placarsi: “rifugiarsi nella casa di Dio”. L’incredibile episodio è accaduto a Sonseca (Toledo), nella chiesa di San Juan Evangelista.

Il 35enne, residente in un paese vicino a Sonseca, ha percorso con il suv la navata centrale provocando danni soprattutto all’ingresso e alle panche. In quel momento all’interno dell’edificio religioso, fortunatamente, non c’erano fedeli e l’unico rimasto lievemente ferito è stato l’automobilista “indemoniato”, portato poi in ospedale e sottoposto ai test di alcol e droga.

Alessandro Della Guglia

Commenta