Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 4 mar – “Sono estremamente fiducioso sulla capacità dell’Europa di consegnare i vaccini sempre più rapidamente e penso che da qui alla fine dell’estate potremo vaccinare tutti i cittadini europei”. Parola di Thierry Breton, commissario europeo al Mercato interno, all’industria e al digitale. Breton è pure a capo della task force che la Commissione europea ha creato appositamente lo scorso mese per imprimere una svolta sulla produzione di vaccini anti-Covid in Europa. “Sono assolutamente convinto che riusciremo a portare avanti in modo positivo la politica vaccinale europea, ma questo tipo di virus e la sua capacità di mutare ci porta a interrogarci sul lungo termine”, aggiunge il commissario europeo durante la conferenza stampa assieme al ministro italiano dello Sviluppo economi, Giancarlo Giorgetti.



Tutti gli europei vaccinati entro l’estate? Qualcosa non torna

Insomma Breton è persuaso che in tre mesi, tanto manco all’estate, buona parte dei cittadini europei saranno vaccinati. “Tutti” entro la fine della bella stagione. Una previsione piuttosto ottimistica, se consideriamo che la campagna vaccinale procede spedita come la camminata di un ghiro in letargo. Non tutti gli Stati membri viaggiano poi alla stessa velocità e anche questo è un problema, peraltro atavico, che l’Ue non ha mai saputo risolvere. Eppure Breton non sembra affatto considerare questi aspetti.

Black Brain

“Entro fine anno l’Europa sarà in grado di produrre 2-3 miliardi di vaccini”. Al momento, specifica poi il capo della task force europea, “l’Europa è il primo continente per produzione di vaccini, seguono gli Usa con 2 miliardi. Altri Paesi non sono assolutamente al passo: la Russia non è in grado“, di produrne così’ tanti. Mentre “la Cina è ancora molto indietro. Tra Ue e Usa si potrà contare su 5 miliardi di vaccini l’anno per tutto il mondo”. E dire che proprio oggi l’Ema, l’Agenzia europea del farmaco, ha avviato la valutazione del vaccino russo Sputnik V. Con tutta evidenza non tutti in Europa sono convinti che “la situazione sui vaccini è rassicurante” come sostiene Breton.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Sbaglierò ma a dire il vero, io ricordo che avesse detto: «[…] Vaccinare, entro la fine dell’estate, tutti coloro che vorranno esserlo, nell’Unione europea […] ».

    Ripeto “… tutti coloro che vorranno esserlo… “.

    FONTI:

    https://www.lapresse.it/coronavirus/2021/02/15/ue-entro-fine-estate-vaccino-a-tutti-gli-europei-che-lo-vorranno/

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/02/15/oms-certificato-che-attesti-immunita-da-covid-sara-importante-ue-lobiettivo-e-vaccinare-entro-fine-estate-tutti-i-cittadini/6101704/

Commenta