Il Primato Nazionale mensile in edicola

Rilevare il costo al metro quadro di un appartamento è uno dei primi aspetti dei quali ci si deve preoccupare quando si intende vendere un immobile. È infatti un parametro indispensabile per stabilirne il valore ed evitare di commettere errori nel momento in cui si decide a quale prezzo proporre la casa sul mercato. È bene precisare sin da subito che riuscire a calcolare con precisione il costo al metro quadro di un appartamento non è facilissimo. Fortunatamente però oggi è possibile rivolgersi a professioni del settore, come Tecnocasa, per ottenere una valutazione immobiliare gratuita e senza impegno.



Vediamo però nel dettaglio quali sono i fattori che vanno ad incidere sul costo al metro quadro di un immobile e come si calcola questo valore.

Come si calcola il valore al metro quadro di un immobile

Il valore al metro quadro di un immobile si può stabilire applicando una formula matematica ben precisa, ma prima di tutto è necessario essere in possesso di tutti i dati necessari. Il primo di questi è il prezzo al metro quadro degli immobili ubicati nella zona di proprio interesse: si tratta di un dato oggettivo, che si può ricavare facendo riferimento all’OMI (Osservatorio del Mercato Immobiliare). È bene precisare che tale valore non è sempre lo stesso: viene aggiornato ogni 6 mesi circa ed è quindi importante controllare che non subisca variazioni.

Una volta che si sa quale sia il prezzo al metro quadro nella zona di riferimento, bisogna moltiplicare tale valore per i vari coefficienti correttiviche riguardano nello specifico le caratteristiche dell’appartamento.

I coefficienti correttivi

Calcolare il valore al metro quadro di un immobile è complicato proprio perché vanno tenuti in considerazione molteplici coefficienti correttivi, ossia fattori specifici che incidono sulla quotazione. Tra questi troviamo la tipologia di immobile, l’anno di costruzione, l’esposizione dell’appartamento, il piano sul quale è ubicato, i servizi presenti nel quartiere, le condizioni dell’immobile (sia strutturali che per quanto riguarda la manutenzione interna degli ambienti).

Tutti questi sono elementi che vanno ad incidere in modo significativo sul valore di un appartamento e che quindi vanno considerati per calcolarne il valore effettivo di mercato.

Perchè è importante effettuare una valutazione accurata

Come abbiamo accennato, oggi è possibile ottenere una valutazione immobiliare accurata rivolgendosi ai professionisti del settore ed è senza dubbio più conveniente scegliere questa strada. Riuscire a risalire al valore effettivo del proprio appartamento infatti è fondamentale per riuscire a venderlo più rapidamente ed evitare che rimanga sul mercato per un periodo eccessivamente lungo.

I rischi di una valutazione scorretta sono infatti parecchi. Da un lato,se si stima un valore inferiore a quello effettivo si va incontro ad un’inevitabile perdita di denaro perché si ricava una cifra più bassa di quella che si potrebbe ottenere. Dall’altro, se al contrario si sovrastima il valore del proprio immobile proponendolo in vendita ad un costo eccessivo rispetto alla sua effettiva quotazione, si rischia di non riuscire a venderlo. Ricordiamo a tal proposito che più un appartamento rimane sul mercato e più diventa difficile trovare acquirenti interessati ad acquistarlo al suo reale valore.



La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta