Firenze, 22 lug – Rete ferroviaria nel caos con ritardi fino a tre ore per i treni alta velocità su tutti i grandi nodi metropolitani e con ripercussioni anche sul traffico regionale, dopo l’incendio di una cabina elettrica all’altezza della stazione di Rovezzano, periferia di Firenze, causato “da un atto doloso ad opera di ignoti“, secondo quanto ha riferito Rfi. Impossibile quindi raggiungere Firenze sia da Nord che da Sud, con l’Italia praticamente divisa in due. Alle 5.40 è stata sospesa la circolazione dei treni fra Rovezzano e Firenze Campo Marte sulle linee Direttissima e convenzionale fra Roma e Firenze per accertamenti dell’autorità giudiziaria, paralizzando di fatto il traffico ferroviario tra le due città. All’origine del guasto che ha portato alla sospensione della circolazione, l’incendio di una cabina elettrica dell’Alta velocità all’altezza della stazione di Rovezzano. Sul posto, oltre alla Polfer, anche Digos e Polizia scientifica.

Ripresa la circolazione con “marcia a vista”

La circolazione è ora ripresa, seppur con “marcia a vista”, sulla linea ferroviaria dell’Alta velocità tra Firenze e Roma. Non appena la polizia scientifica e gli uomini della Digos avranno terminato tutti i rilievi, la circolazione dovrebbe tornare regolare anche se ci vorrà parecchio tempo per far smaltire i ritardi accumulati.

La possibile pista anarchica


Non è la prima volta che vengono compiuti attentati incendiari che mandano in tilt il servizio ferroviario proprio nel nodo di Firenze. A quanto hanno potuto stabilire gli inquirenti, gli attentatori hanno bruciato i fili della cabina elettrica volutamente in due punti diversi per bloccare il traffico in tutte le direzioni. Una delle piste seguite dalla polizia, che lascia aperte anche altre ipotesi, è che l’attentato abbia un collegamento col processo che dovrebbe concludersi oggi a Firenze contro 28 giovani anarchici rinviati a giudizio per vari episodi. Il più grave è lo scoppio di un ordigno artigianale messo la notte di Capodanno 2017 ad una libreria considerata vicina a CasaPound in cui rimase ferito un artificiere della polizia.

Ludovica Colli

Commenti

commenti

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here