Roma – Maggioranza gialloverde sempre più spaccata: governo battuto in commissione Ambiente al Senato sulla votazione per la nomina del generale dei carabinieri Andrea Ricciardi per la presidenza del Parco del Circeo. A quanto si apprende sono stati 13 i voti contrari, 7 i favorevoli e 2 gli astenuti. La Lega non ha appoggiato la proposta del ministro dell’Ambiente, Sergio Costa.

La Lega ha votato insieme al centrodestra (Forza Italia e Fratelli d’Italia) contro la proposta del ministro M5S Costa. Nonostante l”indiscutibile profilo del candidato, ancora una volta la maggioranza si conferma spaccata su tutto”, dice il capogruppo del Pd in commissione, Andrea Ferrazzi. “E’ ormai evidente – aggiunge cogliendo l’occasione – che ogni qualvolta si tratta di definire una linea politica su temi delicati come l’ambiente e lo sviluppo, la maggioranza non regge“.

Prima della seduta “è stato anticipato in modo informale la non condivisione del metodo sulla proposta di candidatura”, spiega il leghista Paolo Arrigoni. “Nulla da dire sulla persona del candidato del ministro Costa” ma, aggiunge, “di fronte all’alternativa di rinviare o mantenere la seduta è stata optato per la seconda e noi abbiamo confermato quanto avevamo anticipato. Il risultato della votazione è stato una conseguenza”.

Forza Italia (che ci spera) dal canto suo esulta: “Il centrodestra torna compatto, Lega compresa. E’ un dato politico importante”.

Ludovica Colli

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here