Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 25 mar – Allarme terrorismo a Roma dopo una lettera anonima. Le forze dell’ordine hanno aperto una caccia all’uomo, perché nei giorni scorsi sarebbe stata ricevuta dalla direzione centrale della Polizia di prevenzione del ministero dell’Interno una segnalazione da parte dell’ambasciata italiana a Tunisi a cui era stata recapitata una lettera anonima in cui si parlava di una possibile minaccia terroristica in Italia.
La polizia sta ricercando a Roma e in altre città italiane Atef Mathlouthi, tunisino di 41 anni più volte arrestato dalla polizia a Palermo per spaccio di droga. Sulle ricerche c’è al momento il più stretto riserbo, ma sono stati avviati una serie di accertamenti per rintracciare il tunisino che avrebbe manifestato l’intenzione di compiere una serie di attentati nel centro della Capitale, prendendo di mira bar, siti turistici, centri commerciali e metropolitana.
Le forze dell’ordine ritengono che il tunisino faccia parte dell’Isis e in seguito alla segnalazione dell’ambasciata italiana sono state rafforzate le misure di sicurezza, già elevate a causa dei ripetuti attacchi terroristici in Europa. Le misure di sicurezza erano comunque già state rafforzate per la Domenica delle Palme e la Settimana Santa, con particolare attenzione per la Via Crucis che Papa Francesco celebrerà venerdì al Colosseo.
Alessandro Della Guglia



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta