Bruxelles, 22 mar – “La Francia ha sempre la stessa posizione sulla Tav, che è “un problema italo-italiano. Credo che i temi europei siano sufficientemente importanti e quando si porta un tema di divisione nazionale o domestico in Europa, si perde tempo. E io non ho troppo tempo da perdere“. Così il presidente francese Emmanuel Macron questa notte ha attaccato il governo italiano, al termine di un lungo vertice a 27 sulla Brexit e a poche ore da un bilaterale con il premier Giuseppe Conte.

Quello all’Hotel Amigo, prima che i due si rechino al Consiglio europeo per la seconda giornata del vertice Ue, è il primo faccia a faccia dopo lo scontro diplomatico tra Roma e Parigi che ha portato alla decisione senza precedenti dell’Eliseo di richiamare il suo ambasciatore in patria.

Conte: “Con Macron condiviso metodo di lavoro”

“E’ stato un buon incontro. Un incontro molto proficuo”. Così Conte termine dell’incontro con Macron. “Abbiamo parlato anche di Tav. Abbiamo condiviso un metodo. Riferiremo ai nostri rispettivi ministri” l’esito dell’incontro, affinché svolgano “il compito di analizzare l’analisi costi-benefici” e sulla base di queste valutazioni “apriremo una discussione. E’ una discussione aperta”, ha spiegato il premier.

Ma nonostante le parole rassicuranti del presidente del Consiglio, Parigi è di nuovo sul piede di guerra: martedì prossimo lo stesso Macron riceverà  il presidente cinese Xi Jinping, insieme alla cancelliera tedesca Angela Merkel e al presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker. Una specie di rappresaglia per Roma, che dopo settimane di polemiche e di diffidenze da parte di Stati Uniti e Ue, ospita in queste ore il presidente cinese a Roma per la firma dell’accordo sulla Via della Seta. Un accordo osteggiato da molti, a partire da Francia e Germania.

La convocazione del vertice a quattro a Parigi con Xi conclama l’esistenza ormai di una Ue a trazione franco-tedesca. Il messaggio è chiaro: sia di lezione a chi agisce in autonomia, come l’Italia.

Adolfo Spezzaferro

Commenti

commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here